La Pasqua(lina) secondo me…

Ci avviciniamo inesorabilmente alla Pasqua anche quest’anno e, a casa mia ci sono dei classici che non mancano mai sulla tavola. Uno di questi è la torta pasqualina, che io amo particolarmente, visto che, fin da bambina, ho visto nonna e mamma prepararla con gran perizia.

La torta pasqualina ha origini antichissime; già nel XV secolo veniva preparata in Liguria e specialmente nel genovesato, tirando 33 (in ricordo degli anni di Gesù) sottilissimi stati di pasta e farcendoli con bietole (o carciofi), uova e formaggio (inizialmente si utilizzava la prescinseua, una cagliata di latte molto leggera).

Durante il mio periodo al ristorante ho cercato di rivisitarla, rendendola mano tradizionale e scontata, pur mantenendo i sapori tipici di questo piatto della mia infanzia. Ed ecco il risultato…

Continue Reading

Clafoutis di pesche e amaretti

Ieri aprendo il frigo ho notato che avevo diverse pesche avanti con la maturazione, ancora sode ma che difficilmente sarei riuscita a consumare prima che andassero a male, così ho cominciato a pensare cosa potevo farci. Non avevo voglia di preparazioni lunghe e laboriose, volevo fare qualcosa di veloce che mi permettesse di dedicarmi ad altro durante la giornata, così mi è venuto in mente che un clafoutis sarebbe stato un ottima soluzione. Veloce, facile, poco impegnativo e ottimo..aveva tutte le caratteristiche che cercavo. Ecco il risultato:

Tempo di preparazione: 20 minuti + 45 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (per 6 persone):

1 kg di pesche

100 gr di zucchero

20 gr di burro

80 gr di farina

2 uova intere + 2 tuorli

1/4 di lt di latte

1 bustina di vanillina

1/2 limone (il succo)

6 amaretti

2 cucchiai di liquore all’amaretto

 

Procedimento:

Lavate le pesche, immergetele per 1 minuto in acqua bollente, quindi immediatamente in acqua fredda e privatele della buccia. Dividetele a metà, eliminate il nocciolo e tagliatele a fette piuttosto spesse (da ogni metà io ricavo 6 fette), quindi ponetele in una ciotola e spruzzatele con il succo di limone.

In un’altra ciotola lavorate le uova con lo zucchero e il liquore. Continuando a sbattere il composto aggiungete la farina, gli amaretti sbriciolati e la vanillina. Quando il composto sarà omogeneo aggiungete il latte a filo e lavorate energicamente per non creare grumi.

Imburrate ede infarinate la tortiera, quindi scolate le pesche e distribuitele in strati al suo interno. Versate la pastella prepcedentemente preparata sulle pesche, quindi infornate, in forno preriscaldato a 180°C, per 45 minuti. Lasciate raffreddare e spolverate con zucchero a velo. Buon appetito!

Continue Reading