About me

 

 

Nonna Papera, perchè?

Perchè è un nome che rievoca le giornate da bambina, a leggere storie su Topolino, mentre i profumi della cucina impregnavano le stanze; un nome rustico, caldo, che piace a bambini e adulti, che evoca ricordi sopiti..

In realtà sono Silvia, nata a Torino, dove ad oggi vivo; fedele alle tradizioni, fedele alle trasformazioni, amo la mia città e il territorio in cui è adagiata, un piccolo spicchio di pianura abbracciato dalle nostre Alpi, regali e maestose.

Dopo gli studi in Architettura ho deciso di dedicarmi alla mia più grande passione, cucinare. Per me, per gli altri, ma soprattutto per gli altri perchè, dopo il tempo, la concentrazione, la tecnica, la passione che hai messo in una tua creazione, è un momento meraviglioso quello in cui leggi il piacere negli occhi di chi la assapora.

Perchè senza cibo le giornate non hanno sapore; il cibo è benessere, è cultura che tutte le civiltà e i popoli hanno sviluppato nell’arco di secoli, è convivialità, a prescindere che davanti abbiamo una fetta di pane e salame o un’ostrica.

Perchè come disse Virginia Wolf: “Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene”.