>La cucina del risparmio

>

Direttamente dal libro:
“Che cosa faccio da mangiare, oggi? Gli zucchini ripieni li ho fatti ieri, le polpette non piacciono a nessuno, le uova non vanno al bimbo…dovrò ripiegare sulla solita bistecca…”.

Quante volte avete fatto o sentito fare un discorso su per giù come questo?
E pensare che oggi non c’è che l’imbarazzo della scelta: i negozi di alimentari sembrano un invito all’ingordigia.
Ben altrimenti si presentava la situazione un tempo, quando mancavano anche le cose fondamentali e bisognava fare miracoli per presentare in tavola piatti appetitosi e variati. Ma la necessità aguzza l’ingegno, così nacquero pietanze, magari ottenute con gli avanzi del giorno prima che oggi, abituati alle scatolette, ai precotti e allo stress di una vita vissuta di corsa, farebbero leccare più di un paio di baffi.
L’autrice, donna di casa nel senso più genuino del termine, ci presenta qui le gustose ricette nate in quel tempo e in tutti i tempi in cui ingredienti o quattrini abbiano fatto difetto.
Sono ricette semplici, di cose che si possono fare senza problemi di dosi e di ingredienti, ricette per tutti i giorni (ma anche per gli ospiti), che diano una risposta semplice e fattibile alla quotidiana domanda: “Cosa faccio di buono da mangiare oggi?”
“La cucina del risparmio
Come mangiare bene con pochi euro”
Maria Teresa Vaudagnotto Bianco
Ed. Priuli & Verlucca


You may also like

2 Commenti

  1. >Che bel suggerimento per una lettura utile a chi quelle frasi si trova a dirle spesso….magari davanti al frigorifero aperto!!!
    Un consiglio di lettura che certo seguirò!
    Grazie!

    A presto!
    Elisa

    PS: Silvia, eri tu che tempo fa avevi realizzato un bonèt al caffè? Perchè mi piacerebbe avere qualcosa di simile nella mia raccolta "I Love Coffee" e se non ricordo male, son nel posto giusto!
    Se ti va, si può partecipare anche con ricette già pubblicate da tempo e raccolgo i link fino al 15 giugno!
    In ogni caso, spero di vederti partecipare con qualche tua delizia! ^___*

  2. >Io ho trovato tanti utili suggerimenti su questo libro…poi con un po' di fantasia quasi tutti questi piatti possono diventare speciali!!

    Purtroppo non ero io l'autrice del bonèt al caffè, quindi non potrò pubblicarlo ma ho giusto in programma un post per domani che è a base di caffè…e non solo…passo sicuramente a trovarti!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *