>Le meraviglie della pasta fatta in casa!

>

La pasta fresca fatta in casa…a chi non piace? E’ una festa per il palato quando si assaggia un qualsiasi primo piatto la cui base sia una sfoglia sottile, fatta in casa…
Da bambina osservavo affascinata la mia nonna mentre preparava l’impasto, lo lavorava energicamente e lo tirava, magari per farcirlo con quei ripieni meravigliosi che mi piacevano tanto…spesso mettevo il dito nella ciotola in cui lo preparava, per gustarne un pezzettino..che meraviglia!!!
Crescendo ho avuto modo di vedere mia madre preparare la pasta in casa, poi per la mancanza di tempo siamo passati, come la stragrande maggioranza delle persone, alla pasta confezionata o al pastificio di fiducia.
Beh, un po’ di tempo fa, in occasione del corso di perfezionamento seguito da FoodLab, ho finalmente imparato a preparare l’impasto in maniera perfetta e ad accostare i sapori per gli eventuali ripieni.
Uno degli esperimenti meglio riusciti è stato senz’altro il ripieno con porri e patate, particolare ma molto delicato…ovviamente immediatamente riproposto alla parentela.
Vediamo come fare per arrivare al piatto pronto…

Difficoltà: media

 

Tempo: 40 minuti + 1 ora per far riposare la pasta

 

Come fare la pasta:

 

Ingredienti:

 

300 gr di farina di grano tenero 00

3 uova

1 cucchiaio d’olio d’oliva

1/2 cucchiaino di sale

1 cucchiaio di acqua secondo l’occorrenza

 

Procedimento:

 

Setacciate la farina a fontana sul piano di lavoro, fatevi una buca al centro e aggiungete le uova, l’olio e il sale.

Incorporate un po’ di farina dal bordo interno e con movimento circolare incorporate sempre più farina fino a quando al centro si sia formato un impasto denso.

Con entrambe le mani distribuite la farina dal bordo uniformemente sopra l’impasto operando dall’esterno verso l’interno. Procedete facendo attenzione che nulla fuoriesca.

Spingete la farina sotto l’impasto e poi incorporatela completamente con le mani. Se questa operazione dovesse risultare difficoltosa, aggiungete un po’ di acqua per far assorbire tutta la farina e successivamente premendo con i due pollici.

Ripiegate la pasta e incorporate energicamente la restante farina usando entrambe le mani.

Ora iniziate ad impastare. Tirate l’impasto col palmo della mano, ripiegatelo e girate verso l’interno.

Formate un impasto liscio e compatto a forma di palla e copritelo con la pellicola trasparente per un’ora, facendolo riposare fuori dal frigorifero.

 

Nel frattempo preparate il ripieno:


Ingredienti (x 4 persone):

 

250 gr di patate

50 gr di porri

100 gr di parmigiano reggiano

1 pizzico di noce moscata

timo fresco a piacere

sale q.b.

pepe q.b.

 

Procedimento:

 

Fate bollire le patate, quindi schiacciatele e tenetele da parte; tagliate i porri a rondelle e fateli brasare fino a che diventino morbidi, quindi tritateli finemente a coltello o con il mixer. In una ciotola, mescolate le patate con i porri, il parmigiano, la noce moscata e qualche fogliolina di timo tritata finemente, quindi aggiustate di sale e pepe e tenete da parte.

 

Preparate ora i tortelli:

 

Prendete la pasta e tiratela fino ad ottenere una sfoglia molto sottile (potrete farlo sia a mano che con la macchina per la pasta). Prendete il ripieno e mettetelo in un sac a poche, quindi tagliate la punta in modo da avere un foro di circa 1 cm di diametro. Fate dei cilindretti di ripieno che metterete ad intervalli regolari sulla sfoglia, quindi ripiegatela su se stessa e premete bene intorno al ripieno per far uscire tutta l’aria e per appiccicare i due lembi di pasta. A questo punto con una rotella tagliapasta procedete a tagliare i vostri tortelli; poneteli su un piano da lavoro leggermente infarinato, per evitare che si attacchino.

Fate bollire abbondante acqua; quando bolle buttate la pasta e lasciatela cuocere per un paio di minuti, scolatela e servitela con burro fuso e abbondante parmigiano grattugiato.

 

You may also like

4 Commenti

  1. >la pasta fatta in casa e tutta un altro sapore bravissima…

  2. >Grazie! In effetti il sapore della pasta fresca è incomparabile…io la mangio addirittura cruda (anche se s che non fa bene…)!

  3. I would like to thnkx for your efforts you’ve got set in producing this web site. I’m hoping the same high-grade weblog article from you in the upcoming as well. In fact your creative producing abilities has inspired me to obtain my own web site now. Genuinely the running a blog is spreading its wings quickly. Your write up can be a very good example of it.

  4. Fantastic wordpress web site right here.. It is tough to locate good quality creating like yours today. I genuinely recognize men and women like you! just take treatment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *