Pomodori secchi guarniti sott’olio

Continua la serie di articoli che si riferiscono alle conserve. In questo caso vi propongo uno snack gourmand, perchè potrete servire questi pomodori secchi su una bruschetta di pane casereccio, tipo Altamura, strofinata con abbondante aglio, per ingolosire anche gli ospiti più esigenti.

Tempo di preparazione: 20 minuti + 20 minuti di cottura + 12 ore di riposo

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 vasetti da 250 gr):

500 gr di pomodori secchi

3 dl di aceto bianco

3 dl di vino bianco secco

1 dozzina di acciughe sotto sale

1 manciata di capperi sott’aceto

2 spicchi d’aglio

1 rametto di basilico

olio extravergine d’oliva q.b.

 

Procedimento:

 

Versate l’aceto e il vino in una casseruola e portate ad ebollizione. Unite i pomodori secchi, scottateli 2-3 minuti, scolateli e stendeteli ad asciugare in un solo strato su canovacci puliti.

Dissalate le acciughe sotto l’acqua corrente, pulitele, eliminate la lisca centrale, tagliate i filetti a tocchetti e asciugateli con carta da cucina. Sciacquate i capperi sotto acqua corrente, strizzateli e asciugateli con carta da cucina.

Distribuite i pomodori a strati nei vasetti, inframmezzandoli con acciughe, capperi, aglio a lamelle e foglie di basilico. Versate l’olio fino ad arrivare ad un cm dal bordo e chiudete i vasetti ermeticamente.

Avvolgete ogni vasetto in un canovaccio, quindi metteteli in una pentola completamente coperti di acqua e fateli bollire per 20 minuti. Lasciate raffreddare nell’acqua, quindi asciugate i vasetti e poneteli al buio in un luogo fresco e asciutto, dove potrete conservarli per non più di 8-12 mesi.

You may also like

5 Commenti

  1. @laura: e allora la prossima volta che ci si vede me ne porto dietro un barattolo!!!

    @Fr@: E sono facilissimi da preparare! Una meraviglia..

  2. I’d should look at with you right here. That is not something I generally do! I consider enjoyment in studying a article which will make individuals assume. In addition, many thanks for permitting me to comment!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *