>La Befana vien di notte…

>

…con le scarpe tutte rotte
con le toppe alla sottana
viva viva la Befana!!
Questa è una filastrocca che tutti noi conosciamo, che fa parte dell’infanzia di molti di noi, almeno fino alla mia generazione…
Oltre alla filastrocca abbiamo tante tradizioni differenti per l’Epifania, diverse in ogni stato e in ogni singola regione…qui in Piemonte c’è l’usanza di mangiare con amici e parenti la “focaccia della Befana”, dolce tipico di questa festa ma ottimo tutto l’anno!
Si tratta di una focaccia dolce che viene impastata con canditi e una fava secca…ebbene si, una fava secca (o un cece, un fagiolo…) che porterà fortuna a chi la trova durante tutto l’anno a venire…
E’ una preparazione lunghetta ma piuttosto semplice…vediamo come realizzarla!

Ingredienti (x 1 focaccia di circa 24 cm di diametro):

350 gr di farina manitoba
2 uova intere + 1 albume
75 gr di burro
75 gr di zucchero
25 gr di canditi d’arancia
10 gr di lievito di birra
3 cucchiai di latte intero
zucchero a granella q.b.

Preparazione:

Mescolare la farina con lo zucchero, sciogliere il lievito di birra nel latte intiepidito e versarlo nella farina, aggiungere le uova intere e il burro ammorbidito.
Impastare fino ad ottenere un composto liscio, quindi aggiungere i canditi e la fava e  impastare fino ad averli distribuiti nell’impasto. Imburrare una ciotola e trasferire l’impasto al suo interno, quindi coprire con un panno umido e lasciare riposare per tutta la notte ad una temperatura di circa 20°C.
La mattina seguente riprendere l’impasto e lavorarlo velocemente. Stendere l’impasto ad un’altezza di circa 3 cm, sistemarlo su un foglio di carta da forno e poi in una teglia rotonda; tagliare l’impasto a spicchi lasciando intero il centro, arrotolarli su se stessi formando dei petali e lasciare riposare per circa 30 minuti.
Spennellare con l’albume sbattuto la superficie della focaccia e cospargere con zucchero a granella; cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 30 minuti.
Sfornare e servire tiepida o fredda. Potete anche impacchettarla e portarla da amici o parenti se siete invitati a pranzo…farete un’ottima figura!

You may also like

7 Commenti

  1. >Quanto mi piacciono le tradizioni.. la focaccia della befana dev'essere buonissima!!!!!!!!Complimenti
    Un abbraccio

  2. >MMMM immagino che sia soffice soffice!!!buonissima!!!
    aggiungo subito alla raccolta!
    un bacione
    Pina

  3. >Ottima questa ricetta, mi piacciono molto le ricette tradizionali…c'è sempre da imparare, un abbraccio

  4. Greetings! Really useful guidance on this short article! It’s the minor adjustments that make the most important adjustments. Many thanks a whole lot for sharing!

  5. Greetings! Quite beneficial guidance on this short article! It truly is the minor adjustments that make the greatest adjustments. Many thanks a good deal for sharing!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *