Branzino all’acqua pazza

In questo periodo ho voglia di mangiare cose semplici, veloci e saporite..è la stagione del pesce del resto e quindi cerco continuamente ricette semplici e veloci che possano soddisfare queste esigenze. La cottura all’acqua pazza si adatta perfettamente a queste esigenze; è un metodo di cottura tipico dell’area mediterranea, originario dell’isola di Ponza e poi venuta di moda a Capri, all’epoca di Totò, imperatore di Capri. E’ caratterizzata da ingredienti semplici e cottura veloce che esaltano al massimo il pesce.

Vediamo come realizzare questa gustosa ricetta.

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione: 20 minuti

Ingredienti (x 4 persone):

1 branzino di circa 1 kg di peso

200 gr di pomodori ciligino

1 mazzetto di prezzemolo

1 spicchio d’aglio

1/2 bicchiere di vino bianco secco

olio d’oliva q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

 

Procedimento:

Squamate il pesce, privatelo delle interiora e lavatelo accuratamente, quindi insaporitene la pancia con un pizzico di sale e una macinata di pepe. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà. Lavate e tritate il prezzemolo e sbucciate l’aglio.

Mettete in un tegame che possa contenere agevolmente tutti gli ingredienti, un filo d’olio e lo spicchio d’aglio, quindi aggiungete i pomodorini e a seguire il pesce. Coprite con il prezzemolo tritato, sfumate con il vino bianco, aggiungete 1/2 bicchiere di acqua e nuovamente un filo d’olio.

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 20 minuti a fuoco medio. Quando il branzino sarà cotto, sfilettatelo, impiattatelo con il sughetto che si sarà formato nel tegame e servite ben caldo. Buon appetito!

 

 

You may also like

2 Commenti

  1. Individuals are yours alright! . We a minimum of have to get these individuals stealing photos to start out running a blog! They most likely just did a picture research and grabbed them. They seem very good even though!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *