>Pane casereccio

>

Con il freddo e la pioggia cosa c’è di meglio che tenere il forno acceso e trafficare un po’ in cucina? Così stamattina mi sono svegliata e ho deciso di tornare a fare il pane in casa…non vi dico il profumino mentre cuoceva!!!
Ingredienti:

250 ml acqua tiepida

20 ml olio di oliva
10 gr sale
15 gr lievito madre di frumento
10 gr zucchero
400 gr semola rimacinata di grano duro
150 gr farina manitoba

Preparazione:
Miscelate in una ciotola acqua, olio e zucchero. Mettete sulla spianatoia le farine e miscelatele con il lievito e il sale. Fate la fontana e rovesciatevi la miscela di acqua e olio, quindi impastte il tutto fino ad ottenere un impasto elastico e omogeneo. Ponetelo in una terrina oliata e copritelo con un canovaccio umido, quindi mettetelo in un luogo caldo, dove non subisca sbalzi di temperatura (ideale il forno spento che agisce come una camera di lievitazione) per 3 ore circa. Passato questo tempo ponetelo nella teglia in cui lo farete cuocere e dategli la forma che più desiderate; praticate dei tagli sulla superficie della pagnotta, ricopritela con il canovaccio e lasciatela lievitare coperta per ancora un’ora.
Preriscaldate il forno a 220° e, una volta terminato il tempo di lievitazione, ponetevi la teglia. Regolate il timer a 10 minuti e una volta terminato il tempo abbassate la temperatura a 180° e continuate a cuocere per altri 45 minuti.
Lasciate raffreddare prima di tagliare a fette e servire.

7 Commenti

  1. >che bel filone!!! posso solo immaginare il profumino che avevi in casa…
    buona domenica
    Pina

  2. >In effetti c'era un profumo magnifico…e stasera pizza…ho l'impasto in frigo…domani vi posto il risultato della serata!!

  3. >Tepore del forno e fragranza del pane … il modo migliore per affrontare le prime nebbioline 🙂

  4. >deve essere una soddisfazione fare il pane in casa con il lievito madre.. secondo me è la stessa sensazione che provo io quando faccio i formaggi. Sai silvia, ho provato a realizzare il lievito naturale liquido, ma mentre pareva che procedeva tutto bene nel giro di due giorni credo sia "morto"… poi non ho più riprovato un pò per mancanze ti tempo e un pò perchè sono un pò scoraggiata. Se volessi invece produrre del lievito madre potresti consigliarmi qualche metodo (nel web ce ne sono moltissimi)? Baci Terry

  5. >@terry: il "segreto sta nel rinfrescare abitualmente l'impasto, che altrimenti appunto muore.

    Prova ad usare per l'impasto base:
    200 gr farina manitoba
    90/100 gr acqua
    1 cucchiaio olio
    1 cucchiaio miele

    Amalgama tutti gli ingredienti formando la "palla", poi metti in una terrina unta d'olio e copri bene con della pellicola. Mettila in frigo e lascia riposare per 48 ore. Il lievito è pronto! Va rinfrescato ogni 2-3 giorni (100 gr di pasta madre, 100 gr farina e 45 gr acqua impastati). E' bene rinfrescare almeno 2 o 3 volte prima di utilizzare il lievito. Se hai altri dubbi, dimmi..ti scrivo una mail in modo da non fare poemi qui 😉

  6. Hello, just required you to know I he added your internet site to my Google bookmarks due to your layout. But seriously, I feel your web web site has 1 in the freshest theme I??ve came across. It extremely helps make looking at your weblog significantly easier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *