La mia bourguignonne e un vino notevole

Ritorniamo a parlare di vini e lo facciamo alla grande con un’altra bottiglia che mi ha gentilmente offerto il mio oste preferito, Fernando, di Winexplorer.

Il vino di quest’ultima esperienza è un Lacrima di Morro d’Alba Superiore 2006 Conti di Buscareto, prodotto con sole uve Lacrima nera, selezionate e lasciate maturare sulla pianta, vinificato in rovere e affinato prima in botte, sempre di rovere, e successivamente in bottiglia. Al naso risulta essere un vino molto profumato, in cui i sentori predominanti sono la rosa appassita e piccoli frutti rossi; in bocca risulta essere caldo, morbido, con tannini delicati e con una persistenza piacevole.

Per l’abbinamento ho voluto osare e devo dire che il mio palato è rimasto molto soddisfatto. L’ho abbinato ad un piatto semplice, decisamente conviviale, adatto a cene tra amici: la bourguignonne. Non ci sono grandi spiegazioni da dare per questo piatto tipico della Francia e molto diffuso anche in Piemonte. Per godersi la cena sono però richiesti due requisiti fondamentali a tutti commensali: l’amore per la carne e molta pazienza, visti i lunghi tempi per saziarsi.

Di cosa si tratta? Vediamolo insieme!

Tempo di preparazione: 10 minuti + 2/3 minuti di cottura per ogni pezzo di carne

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

200 gr. di carne di manzo poco grassa

200 gr. di petto di pollo

200 gr di salsiccia di maiale

4 wurstel

Salse (maionese, cren, ketchup, cocktail, senape, etc.) a piacere

500 ml di olio di oliva

 

Procedimento:

Togliete dalla carne le parti grasse e nervose, quindi tagliatela a cubetti con la salsiccia e i wurstel e distribuitela in piatti individuali. Ponete le salse in ciotoline o negli appositi piattini del set da fonduta.

Scaldate l’olio fino a che sia ben caldo, quindi ponetelo al centro del tavolo sull’apposito fornelletto che lo manterrà alla giusta temperatura.

A questo punto i commensali potranno, servendosi delle apposite forchettine far cuocere direttamente nell’olio bollente la carne e mangiarla accompagnata con le salse. Buon appetito!!

You may also like

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *