Crema di Parmigiano e pere con miele d’acacia

Eccomi! E questa volta unisco l’utile al dilettevole…voi direte..perchè? Beh, perchè la ricetta che oggi pubblico si riferirà a diversi argomenti.

Primo fra tutti l’abbinamento con un vino davvero superbo, che ho avuto modo di conoscere durante la mia esperienza al Taste & Match e che credo continuerò a degustare moooolto volentieri. Qual’è il vino? Il Prosecco Zanotto Colfondo, vino veneto che, come dice il nome ha un fondo di lavorazione. Molti ancora pensano che il fondo sia un difetto nel vino..in linea di massima lo è ma per certi vini le cose cambiano e il fondo diventa un qualcosa in più, un qualcosa che accentua i caratteri del vino stesso e lo rende unico al naso e al palato. Ovviamente la possibilità di degustare ancora questo meraviglioso Prosecco me l’ha data Fernando, il sommo sommelier di Winexplorer che ci delizia con vini ricercati, sempre di qualità altissima e con un rapporto qualità prezzo davvero eccellente.

Il secondo argomento che tratto in questo articolo è un contest, che ovviamente ha sempre a che fare con i vini, ottimi, di Fernando. Protagonista di questo evento è Gaietta, con il suo Shake and Bake, che compie 7 anni. Per festeggiare degnamente è partito un contest speciale, in cui chi partecipa deve scegliere un vino dalla fornitissima enoteca di Fernando, riportare alla memoria il gusto di quel vino e creare un abbinamento con un piatto speciale, che accompagni perfettamente il vino.

Per questo ho deciso di fondere i due eventi e di creare un’unica ricetta con un vino, il Prosecco Colfondo (qui la scheda del vino) che mi ha profondamente colpita. Ma ora bando alle ciance..parlaimo di cibo e di vino..anzi, di buon cibo e ottimo vino!

Difficoltà: media

Tempo di preparazione: 20 minuti + 4 ore di riposo

Ingredienti (x 4 persone):

40 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato

4 pere Williams

50 gr di zucchero

100 gr di miele d’acacia

2 fogli di colla di pesce

Ciocaviar Venchi q.b.

 

Procedimento:

 

Sbucciate le pere  ed eliminate il torsolo quindi frullate la polpa con lo zucchero.
Mettete a bagno per qualche minuto i fogli di colla di pesce in una ciotola con acqua tiepida.
In un pentolino con un goccio di acqua sciogliete un foglio di colla di pesce, quindi unitelo alla polpa di pere e incorporate il Parmigiano Reggiano grattugiato. Amalgamate l’insieme con l’ausilio di una frusta, versatelo in 4 coppe e riponetelo in frigo fino a che si rapprende.
Riscaldate il miele in un pentolino, quindi unitevi il secondo foglio di colla di pesce. Lasciate rapprendere il composto in frigorifero.
Al momento dell’uso frullate la gelatina di miele con un mixer, fino ad ottenere una schiuma. Disponetela sulla polpa di pera, decorate con qualche granello di Ciocaviar e con una lamella di pera essicata e servite il dessert freddo. Buon appetito!

Il Prosecco Colfondo si abbina perfettamente perchè, grazie alle sue note asciutte e complesse bilanci alla perfezione la persistenza del Parmigiano nella crema.

 

Continue Reading

Taste & Match Torino, il post evento!

Sono ancora elettrizzata se ci penso! Una serata davvero fantastica, decisamente particolare e con un’atmosfera meravigliosa…ora direte che sono impazzita e che esagero…e invece no!!

Giovedì 4 Aprile ho avuto l’onore di cucinare per circa 100 persone in occasione dell’evento che ormai tutti sul web conoscono, il Taste & Match, organizzato da Fernando, sommo sommellier di Winexplorer, una fornitissima enoteca on-line.

E’ stata una lunga serata, è vero..parecchio impegnativa ma l’atmosfera era davvero meravigliosa, ma andiamo con ordine!

Vero le 17.30 arrivo presso gli spazi di Qubì, con largo anticipo, in modo da poter allestire le nostre postazioni con calma e senza ansie. In quel caso non vi dico la fatica che ho fatto per staccare le uova marinate dalla carta forno unta su cui le avevo posizionate..erano completamente appiccicate ma alla fine la mia testa dura ha avuto la meglio su di loro! Dopo aver preparato le prime tornate di piatti per i nostri ospiti e aver preso confidenza con le “colleghe”, è ora di aprire i battenti.

Gli ospiti arrivano affamati e incuriositi e si lasciano spiegare molto volentieri i vini che serviamo loro e gli abbinamenti che abbiamo studiato per deliziare le loro papille gustative; si ride, si scherza e si lavora duro per oltre 4 ore ma a fine serata, quando ormai rimangono solo più gli addetti ai lavori abbiamo ancora voglia di ridere e scherzare..unico neo…non vi dico il mal di piedi!!!

E’ stata una serata davvero meravigliosa, dove ho avuto modo di conoscere persone speciali, che conoscevo solo virtualmente e che finalmente ho potuto vedere in carne e ossa. Una menzione particolare, non me ne vogliano le altre, va alla mia “collega” di antipasti, Ambra de “Il gattoghiotto”, con cui ho trovato immediatamente un feeling speciale e con cui ho fatto delle meravigliose risate quella sera.

Ovviamente le star della serata sono stati i vini e il nostro oste di fiducia, Fernando, di Winexplorer, con tutto il suo staff, che, da ottimo padrone di casa non ha smesso un attimo di coccolare gli ospiti e noi foodblogger. Grazie anche a tutti voi! Siete grandi!

Voglio spendere qualche parola anche per i veri padroni di casa, lo staff di Qubì..hanno messo a disposizione questa stupenda location e hanno fatto si che questo evento potesse prendere forma. Ultima menzione, ma non per questo meno importante per il fotografo ufficiale, Domenico, che ha fatto, insieme a tutto lo squadrone di colleghi, delle foto meravigliose. Credo che possiate rendervene conto da soli, no? Grazie anche a te!

 

Grazie anche ad Ambra, Anastasia, Valentina, Francesca, Federica, Gabriella e Giada, che componevano il “Dreamteam”.

E grazie a tutti coloro che hanno deciso di intervenire a questa serata e che così l’hanno resa speciale e un po’ magica…

 

Foto di Domenico e dello staff di winexplorer

 

Continue Reading

Paella valenciana

Rieccomi da voi..è da un po’ che latito…come al solito in quest’ultimo periodo ho troppe cose da fare e quando finalmente mi fermo non ho più voglia di scrivere..questo mi dispiace da morire ma tant’è..

Sono successe un mucchio di cose ultimamente…il mio compleanno (ormai è quasi un mese ma non ne ho ancora parlato), il favoloso Taste & Match con il sommo sommellier Fernando e un meraviglioso gruppo di blogger con cui lavorare per una sera, la Pasqua e le sue ricette…ora che ho ripreso le redini delle mie giornate finalmente posso ragionaci su e cominciare a raccontare..iniziando dal mio compleanno…

Come tutti gli anni ho organizzato una cena per parenti e amici strettissimi a casa e, come tutti gli anni, mi sono arrovellata sul menu e sull’organizzazione…poi l’illuminazione…la Spagna…ci sono stata da bambina, con i miei genitori, in ferie, per 3 anni consecutivi e mi è rimasta nel cuore..prima o poi dovrà tornare ad assaggiare quei meravigliosi croissant salati con jamon serrano…che meraviglia…

Presa dalla nostalgia e dalla voglia di assaporare di nuovo, almeno in parte, i sapori che mi erano rimasti nel cuore, ho deciso che sarebbe stata una serata all’insegna della cucina spagnola, quindi tapas e poi, regina della serata, la paella valenciana…armata di un vecchio libro di cucina spagnolo, “La cocina de Nora”, comprato da mia madre proprio in occasione delle ferie, ho letto, studiato, comprato e preparato, devo dire con ottimi risultati!

Ecco quindi la ricetta della paella, così come l’ho letta su quel libro:

Difficoltà: media

Tempo di preparazione: 2 ore + i tempi di riposo

Ingredienti (x 6/8 persone):

1 kg di riso per paella

800 gr di pollo

600 gr di salsiccia

1 kg di vongole

1 kg di cozze

1 Kg di calamari

1/2 kg di gamberi

8 scampi

500 gr di piselli

500 gr di fagiolini

1 peperone rosso

1 peperone giallo

1 cipolla

3 pomodori maturi sbucciati o 1 barattolo di pelati

3 bustine di zafferano

brodo vegetale q.b.

olio d’oliva q.b.

 

Procedimento:

Preparate gli ingredienti; tagliate il pollo a cubetti, la salsiccia a tocchetti, pulite, lavate e tagliate a strisioline i calalmari, sgusciate i gamberi e mettete il tutto in contenitori diversi.

Pulite e tagliate a tocchetti i peperoni, i fagiolini e la cipolla. Ponete anche questi in contenitori separati.

Nella paellera o in un tegame ampio fate scaldare abbondante olio d’oliva, quindi rosolate il pollo. Una volta rosolato il pollo, scolatelo e tenetelo da parte. Rosolate ora la salsiccia, quindi scolatela e tenetela da parte. Ora è il turno dei calamari, poi dei gamberi.

In un tegame a parte fate aprire i molluschi precedentemente puliti, quindi sgusciatene una parte e filtrate l’acqua di cottura che unirete al brodo.

Dopo aver cotto tutta la parte proteica, cuocete, sempre nello stesso tegame lo scalogno, i peperoni, i piselli e i fagiolini. Quando siano cotti, aggiungete il pomodoro tagliato a tocchetti piccoli e lasciate cuocere per qualche minuto.

Incorporate a questo punto il riso e fatelo tostare leggermente. Aggiungete poco alla volta gli altri ingredienti, mescolate bene e fate cuocere per una decina di minuti. Sciogliete lo zafferano in una tazza di brodo, quindi incorporatelo e mescolate bene.

A questo punto aggiungete i muscoli, coprite con il brodo e ponetelo in forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti.

Sfornate e servite calda. Buon appetito!

 

 

 

 

 

Continue Reading