Uno tira l’altro

Oggi vi racconto come sia possibile sopravvivere alla vita grazie alla cucina. Già perchè è proprio grazie alla sua passione per biscotti, torte, pasticcini e the che Florence Darling riesce a mettere in ordine quello che è andato in frantumi.

Dopo aver perso il lavoro e il marito, che la la lascia per un altro uomo, Florence pensa di non farcela ma il pensiero che l’adorato figlio sia di ritorno dal suo anno sabbatico in Australia, la salva dal pensiero di mangiare cioccolatini fino a scoppiare; peccato che appena tornato il figlio le presenti una moglie molto più vecchia di lui. Questo è solo il punto di partenza di questa ironica commedia agrodolce sul vivere, raccontataci da una protagonista maldestra ma profondamente umana.

 

“Uno tira l’altro”

Sarah Kate Linch

Sperling e Kupfer

Continue Reading

Italian sushi

Da tempo pensavo e cercavo di trovare soluzioni per ricreare l’effetto del sushi ma senza il “problema” del pesce crudo. Voi ora mi direte che il pesce crudo è tutt’altro che un problema e avete ragione..purtroppo però non tutti la pensano così; non a tutti è gradito, non tutti lo apprezzano, qualcuno fatica persino a deglutirlo. E poi siamo in Italia e io sono alla costante ricerca di sapori tipici della nostra amata penisola, anche se con un occhio alle altre culture gastronomiche.Da qui nasce l’idea del sushi all’italiana…Come è fatto? Vediamolo insieme.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Difficoltà: media

Ingredienti (x 4 persone):

320 gr di riso arborio

120 gr di Robiola Osella

4 foglie di radicchio rosso di Chioggia

4 foglie di insalata Castelfranco

8 pomodori secchi sott’olio

2 cucchiai di semi di papavero

2 cucchiai di aceto di mele

2 cucchiai di zucchero

450 ml circa di acqua

sale q.b.

pepe q.b.

olio d’oliva q.b.

 

Procedimento:

Lavate il riso sotto abbondante acqua corrente fino a che questa diventa limpida, in modo da eliminare tutto l’amido. Ponete ora il riso in una pentola capiente con l’acqua, quindi mettete sul fuoco con un coperchio e fate cuocere a fiamma medio alta per circa 12 minuti e comunque fino a completo assorbimento dell’acqua. Vi accorgerete che l’acqua è stata assorbita dal diverso rumore della pentola ma è importante non aprire mai il coperchio in questa fase. spegnete il fuoco e lasciate riposare per 5 minuti.

In una ciotolina miscelata l’aceto con lo zucchero e un pizzico di sale e mescolate bene fino a che sia tutto sciolto. Trasferite il riso in una ciotola capiente e spruzzatevi sopra  il composto, quindi mescolatelo come se lo steste tagliando; lasciate raffreddare.

Nel frattempo scottate per pochi secondi in acqua bollente le foglie di radicchio e di Castelfranco, ponetele su carta assorbente da cucina e asciugatele bene. Tagliate i pomodori secchi a listarelle.

Quando il riso si sia raffreddato mescolatelo con la Robiola Osella. Distendete ora sul piano da lavoro le foglie di radicchio, copritele con uno strato di riso e disponete una striscia di pomodori secchi al centro. Arrotolatele e tagliatele a cilindri di circa due centimetri di lunghezza. In modo analogo disponete il riso sulle foglie di Castelfranco, spolverizzatele con semi di papavero, arrotolatele e tagliatele.

Disponete il tutto sul piatto di servizio e buon appetito!

Continue Reading

Cavoletti di Bruxelles con pancetta e castagne

Con estrema fatica sono di nuovo riuscita a ritagliarmi un angolino di tempo per dedicarmi  al blog e a tutti voi che mi seguite. E questa volta siamo detox..si però detox con gusto!

I cavoletti di Bruxelles, lo spauracchio di tanti; una verdura prettamente invernale che pochi apprezzano per il suo gusto intenso e che per questo viene troppo spesso lasciata da parte sulle nostre tavole.

Lasciamo perdere tutte le implicazioni salutistiche (sono poco calorici, ricchi di sali minerali e hanno un potere antiossidante) e pensiamo al gusto. Sono cavoli a tutti gli effetti e quindi non sempre apprezzati, ma allora perchè non renderli più gustosi con l’aggiunta di qualche ingrediente goloso? Ecco un esempio di come prepararli:

Tempo di preparazione: 10 minuti + 10 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

400 gr di cavoletti di Bruxelles

100 gr di pancetta dolce

100 gr di castagne bollite

1 limone

olio d’oliva q.b.

sale marino q.b.

pepe nero q.b.

 

Procedimento:

Eliminate le foglie esterne dei cavoletti, quindi eliminate la base, tagliateli a metà e lavateli accuratamente sotto acqua corrente. In una pentola capiente portate ad ebollizione dell’acqua, quindi aggiungete la verdura e sbollentate per circa 5 minuti quindi scolate accuratamente.

Nel frattempo, in una padella capiente, scaldate 2-3 cucchiai di olio d’oliva, quindi aggiungetevi i cavolini e fate rosolare per circa 3 minuti. Aggiungete a questo punto la pancetta e lasciate rosolare ancora. Sbriciolate le castagne grossolanamente e aggiungetele a cavoletti e pancetta. Fate saltare per miscelare bene gli ingredienti, poi grattugiatevi un po’ di scorza di limone e spremetene il succo. Trasferite in un piatto di portata caldo e servite. Buon appetito!

Continue Reading