>Zucchine ripiene

>

Ok, dopo due giorni di crisi e post a dir poco “struggenti” mi rimetto al lavoro e riprendo il timone della nave; del resto di cosa mi lamento? Il blog ho deciso di tenerlo perché mi piace e il “problema commenti” in realtà è relativo per me.
Ieri sera, in un momento di panico (oddio…e adesso cosa preparo per cena?) mi sono affacciata in frigorifero e mi è tornato in mente che sabato avevo comprato delle bellissime zucchine rotonde; visto che non si prestano proprio a tutte le preparazioni perché tendono ad essere piuttosto acquose, avendo parecchi semi, ho deciso di prepararle ripiene e di provare così ad utilizzare i prodotti di In.al.pi. che mi sono stati mandati la settimana scorsa.
Quella di cui parlo oggi è in effetti una ricetta molto semplice e velocissima a prepararsi ma ora vediamo come realizzarla:
Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 30 minuti
Ingredienti (per 6 persone):
6 zucchine tonde
250 gr. di ricotta vaccina
400 gr di prosciutto cotto
50 gr di Formaggio Grattugiato Fresco In.al.pi.
100 gr di Caciotta Kremina In.al.pi.
2 Fettine In.al.pi.
1 uovo
sale q.b.
pepe q.b.
Procedimento:
Lavate le zucchine e mondatele dell’estremità coriacea. Ponete una pentola con abbondante acqua salata sul fuoco e, al momento dell’ebollizione tuffatevi le zucchine, che dovranno rimanervi per circa 7-8 minuti.
Nel frattempo preparate il ripieno; con un cutter tritate finemente il prosciutto cotto, quindi ponetelo in una ciotola e aggiungetevi la ricotta e il formaggio grattugiato; impastate velocemente per amalgamare il tutto, quindi aggiungete l’uovo, un pizzico di sale e di pepe. Mescolate tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e tenete da parte.
Terminato il tempo di cottura scolate le zucchine e scavatele per eliminare i semi, avendo cura di lasciare una parete di circa 4-5 mm. A questo punto farcite le zucchine con il ripieno che avete preparato; tagliate a tocchetti la Caciotta e inseritene un pezzo all’interno di ogni zucchina.
Ponete le vostre zucchine su una teglia e infornate, in forno preriscaldato a 180°C, per circa 15 minuti. Terminata la cottura coprite le zucchine con un pezzetto di Filante e lasciate che si sciolga. Servite ben caldo e buon appetito!
Continue Reading

>Confusa e felice….ma ancora alla ricerca di Blogghidee carine….

>

Ma alla ricerca di cosa Voi vi chiederete…beh, non lo so nemmeno io in effetti…..
Sono un paio di giorni che sono insoddisfatta e alla ricerca di qualcosa che su questo blog faccia la differenza…non sono stufa e tanto meno in procinto di mollare tutto, no no, anzi…è che inizi e sei felice perché hai creato qualcosa di tuo, poi iniziano ad esserci i visitatori abituali, i followers e i primi timidi commenti e poi….e poi nulla perché non riesci a trovare il modo di interagire con i tuoi lettori, nonostante il counter delle visite ti indichi che le persone ti leggono…e allora boh….
Presa in questo vortice di pensieri inizio a girare in rete nella speranza di trovare utili consigli per risolvere questo “problema” (lo metto tra virgolette perché se i problemi fossero tutti qui sarebbe una pacchia ma in effetti, ora come ora, sono un po’ in crisi) ma pare che non ci sia nulla di particolarmente utile per me se non i soliti decaloghi dove ti dicono nell’ordine:
  • Il rapporto con i tuoi lettori dipende da te….“ma pensa, credevo che dipendesse da chissà quale formula matematica (e io con la matematica non ci azzecco proprio nulla…sigh)”
  • Scrivi post utili…“non vedo come possano essere inutili dei post dove si parla di ricette…certo, magari possono essere discutibili o non di proprio gusto, ma inutili proprio no…”
  • Sii positivo e utile quando interagisci…“e dire che vi avrei raccontato così volentieri tutti i miei problemi…ma anche no!”
  • Incoraggia la discussione nei commenti…“non vedo come se di commenti non ce ne sono….”
  • Accetta le critiche…“certo che le accetto, purché non siano sterili e maleducate ma questo mi sembra normale, che dite?
  • Costruisci rapporti su altri canali…“account facebook, twitter e form contatti attivo sul blog…non mi pare un cattivo punto di partenza…”
  • Dai il tuo contributo su altri blog…“quando qualcosa mi piace o mi attira molto volentieri ma passare per dire solo che bello, complimenti!!! mi sembra riduttivo…”
  • Rileggi i tuoi post e controlla l’ortografia…“e dire che pensavo di non farlo più…tempo perso, no?”

 

Dopo aver letto almeno 7 o 8 siti dove mi veniva ripetuta sempre la stessa pappardella di consigli (utilissimi, per carità ma anche piuttosto…ovvi?…sono capitata su un blog…un blog di informatica, dove ho letto un articolo talmente carino che sarebbe riduttivo riportarne solo alcuni stralci…preferisco lasciarvi leggere direttamente le parole di BlogghIDEE; nel suo pensiero mi sono riconosciuta totalmente e così ho deciso…sono sulla buona strada per arrivare dove voglio e non rimarrò un minuto di più a rimuginare su questa o quella cosa o su come arrivarci…scriverò quello che mi piace, per il piacere di farlo e con la speranza di regalare un momento di relax a Voi che mi leggete!!

 

…e intanto….grazie di esserci!

 

    Continue Reading

    >Alla ricerca dell’ispirazione…mi aiutate?

    >…già, perché voglio iniziare una nuova rubrica ma sono parecchio confusa e ho le idee veramente poco chiare…boh…troppe idee, ma nessuna mi convince fino in fondo o forse non sono così sicura che possa riuscire come io vorrei, che possa piacere come desidero…
    Volevo creare una rubrica sulle piante aromatiche e officinali, dove ogni settimana descriverne una in maniera dettagliata, parlando delle sue proprietà, dell’uso erboristico e di quello culinario; insomma una rubrica che racconti la mia grande passione per il verde in ogni sua forma…

    Poi volevo creare una rubrica sugli utensili da cucina e specificatamente sulla coltelleria, mia grande passione, ma temo che sia un tema (scusate il gioco di parole) un po’ abusato…non vorrei essere monotona e un po’ triste…

    Mi piacerebbe anche continuare il giro dei ristoranti, recensirli e consigliarli, per permettere ad altri di conoscere i miei luoghi “del cuore” e tutti i locali dove si mangia bene e si paga il giusto (e non è poco!)…

    Mi piacerebbe anche parlare di formaggi (da buona piemontese quale sono li adoro), delle loro caratteristiche, degli accostamenti e dei sapori….

     

    Ebbene si, sono molto confusa ma chissà…magari voi potete darmi una mano…cosa vi piacerebbe leggere su questo blog? A voi la parola!!

     

    …well I want to start a new section but I’m very confused and I haven’t a clear head…boh… too many ideas but I don’t really like any of these or maybe I’m not so sure that will be like good as I wish…
    I want to create a section on aromatic and medicinal plants, where every week I describe a plant in details, speaking of its properties, the use of herbal and culinary, in a few words a section that tells my passion for the green in all its shape…
    Then I want to create a section on cooking utensils or better on the knives, my passion, but I fear it’s a much abused topic … I would not be monotonous and sad …
    I’d also like to continue talking about restaurants, review them and advise them to let others know my place “of the heart”and all places where the food is good and you pay the right (and not cheap!)…
    I’d also like to talk about cheese (I’m Piedmont and I love them), their characteristics, and combinations of flavors….

    Well I am very confused, maybe you can help me to make a decision.
    What you’d like to read on this blog? Hold on for your responses!

     

    Continue Reading

    >In.al.pi. e la nuova collaborazione!

    >

    Avevo avuto modo di assaggiare e apprezzare i loro prodotti in fiera e mi ero ripromessa di cercarli nelle normali catene distributive ma…non li ho mai trovati! Ne ero parecchio dispiaciuta, essendo rimasta piacevolmente colpita da quanto assaggiato, così ho cercato su internet il sito In.al.pi. e ho chiesto notizie riguardo la loro catena distributiva, spiegando che volevo riproporre alcune ricette sul mio blog, vista la bontà dei prodotti.

    Un paio di giorni dopo trovo la loro mail di risposta, in cui la gentilissima sig.ra Daniela mi indicava i punti vendita in cui trovare i loro prodotti e mi diceva che, se ero interessata, poteva nascere una proficua collaborazione, durante la quale io avrei avuto modo di testare la loro linea, in cambio di consigli e opinioni riguardo i punti di forza e i punti deboli degli stessi.

     

    Ovviamente ho accettato la proposta con entusiasmo, quindi a brevissimo inizierete a vedere ricette in cui l’ingrediente principe è il formaggio, in tutte le sue sfumature…ecco una selezione dei prodotti inviatomi dall’azienda:

     

     

     

    Chiaramente ringrazio In.al.pi. per la fiducia e tutti voi che mi seguite e mi seguirete e che fate vivere questo blog!

    Continue Reading

    >Tabbouleh alla frutta

    >

    Viene venduto sotto diversi nomi (bulgar, burghul, pourgouri) e si prepara facendo bollire i chicchi di grano fino a quando scoppiano. A questo punto il grano viene fatto seccare e, per le preparazioni successive, deve solo essere reidratato, ponendolo in acqua e facendolo cuocere. Non bisogna confonderlo con il grano spezzato, che invece non è precotto.
    Diverse sono le varianti per la preparazione di questa pietanza di origine levantina; la maggior parte sono salate e sono ricette freschissime, dove il prezzemolo e la menta, tritati molto finemente, la fanno da padroni.

    In questa versione il nostro piatto sarà invece “dolce”; una fresca macedonia di ananas e fragole profumata di menta.

     

    Ingredienti (x 6 persone):

     

    75 gr di bulgur

    300 gr di fragole tagliate a dadini

    100 gr di ananas fresco a dadini


    Per lo sciroppo:

     

    75 gr di zucchero

    1 cucchiaino di sciroppo di menta

    2 foglioline di menta

    il succo di 2 lime

    150 ml di acqua

     

    Procedimento:

     

    Mettete il bulgur in un setaccio e sciaquatelo bene, quindi versatelo in una ciotola. Copritelo con acqua bollente e lasciatelo a bagno per circa 30 minuti, in modo da reidratarlo. Scolatelo e asciugatelo, quindi versatelo in una ciotola capiente, unite la frutta e mescolate il tutto delicatamente. Tenete da parte.

    Per preparare lo sciroppo, mettete lo zucchero e l’acqua bollente in un pentolino, ponete sul gas a fiamma moderata e mescolate fino a che lo zucchero sia completamente sciolto, quindi fate raffreddare.

    Una volta che lo sciroppo sia raffreddato, unite la menta insieme al succo di lime e alla scorza grattugiata. Versate tutto sul bulgur con la frutta e mescolate bene. Coprite e fate raffreddare in frigorifero per 1 ora. Distribuite le foglie di menta intere sul tabbouleh e servite.

    Buon appetito!

    Continue Reading