Filetti di persico al forno

Parliamo di pesce e più precisamente di pesce persico. E’ un pesce che troviamo agevolmente in tutte le pescherie, comprese quelle dei supermercati; normalmente quello che compriamo è quello proveniente dal Sud Africa ma si può trovare anche quello dei nostri laghi, leggermente più piccolo e saporito.

E’ un pesce prelibato, grazie alle sue carni morbide e prive di spine ed estremamente semplice e veloce da cucinare. Oggi vi presento una delle tante ricette tipiche che si realizzano con questo gustosissimo pesce.

Tempo di preparazione: 10 minuti + 30 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

700 g di filetti di pesce persico

80 g di pane raffermo (o pan carrè tostato)

2 spicchi d’aglio

2 filetti di alice sott’olio

2 ciuffi di prezzemolo

50 gr di olio di oliva

sale q.b.

pepe q.b.

 

Procedimento:

 

Mettete nel mixer il pane grossolanamente sbriciolato, lo spicchio d’aglio sbucciato ed intero, i filetti di alice sgocciolati, il prezzemolo ben lavato ed asciugato, un pizzico di sale e una macinata di pepe fresco. Frullate il tutto fino a che sia completamente amalgamato.

Lavate i filetti di pesce sotto acqua corrente, quindi asciugateli bene con della carta da cucina. Ungete una pirofila con un po’ di olio e con il restante ungete leggermente i filetti da entrambi i lati, quindi procedete all’impanatura con il composto che avete precedentemente preparato.

Disponete il filetti di persico nella pirofila e cuocete in forno preriscaldato a 200°C per 30 minuti. Lasciate riposare il pesce per un paio di minuti, quindi servitelo. Buon appetito!

 

Continue Reading

Filetto di manzo alla senape

Oggi vi presento un secondo piatto sobrio e raffinato ma semplicissimo, in una variante un po’ più leggera e soprattutto estremamente veloce da realizzare. Un piatto con cui stupire amici e parenti senza troppa fatica, che come contorno richiede delle semplici patate bollite insaporite con una noce di burro. Parlo del filetto alla senape che non richiede grandi doti culinarie e nemmeno troppo impegno. Unico paletto: carne di ottima qualità e senape in polvere fresca e profumata.

Tempo di preparazione: 5 minuti + 15 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

 

 

Per la carne

4 fette di filetto di manzo spesse un paio di cm

farina q.b.

100 gr di burro

Per la salsa

4 cucchiai di farina

2 cucchiaini di senape in polvere

40 gr di burro fuso

2.5 dl di acqua

2 cucchiai di aceto di vino bianco

Procedimento:

 

Infarinate le fette di filetto. In una padella abbastanza capiente da contenere tutte le fette di filetto, fate sciogliere il burro, quindi rosolate la carne da entrambe i lati. Nel frattempo, in una ciotola, miscelate tutti gli ingredienti della salsa. Quando i filetti saranno rosolati, rovesciatevi sopra la salsa e continuate la cottura per altri 10 minuti a fuoco molto basso, fino a che la salsa si sarà rappresa leggermente, girando una volta la carne.  Servite il filetto ben caldo con un po’ di salsa e le patate per contorno. Buon appetito!

 

Continue Reading

Melanzane ripiene al forno

In questo periodo vediamo melanzane di tutte le forme, di tutte le tonalità di colore e di tutte le dimensioni, quindi viene naturale sbizzarrirsi nella preparazione di piatti che le contengano. Personalmente non le amo molto, se non in poche, collaudate ricette, perchè in cottura tendono ad ammorbidirsi molto e a perdere la croccantezza che a me, nelle verdure, piace tanto.

Uno dei piatti che non disdegno e che a volte realizzo è proprio quello che vi presento oggi; trovo che il misto di sapori in bocca sia assai piacevole e poi è  veloce da preparare e si adatta facilmente a diventare un piatto unico molto gustoso. Ce en sono infinite varianti, che arrivano da tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Io a forza di provare, ne ho una variante tutta mia, elaborata prendendo spunti da tutte le ricette della tradizione. Ma come si preparano le melanzane ripiene? Detto fatto:

Tempo di preparazione: 20 minuti + 40 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

2 melanzane “Violetta lunga”

500 gr di polpa di manzo macinata

100 gr di prosciutto cotto

50 gr di Grattugiato In.Al.Pi.

50 gr di mozzarella

2 uova

4 cucchiai di olio d’oliva

sale q.b.

pepe q.b.

 

Procedimento:

 

Tagliate l’estremità con il picciolo delle melanzane, quindi lavatele, asciugatele e tagliatele a metà per il lungo. Aiutandovi con un cucchiaio svuotate le melanzane dalla polpa, lasciandone uno spessore di circa 1 cm. Salate la parte interna delle melanzane, quindi ponetele capovolte su una gratella a perdere l’acqua di vegetazione (serviranno circa 15 minuti).

Nel frattempo preparate il ripieno; ponete in una ciotola capiente il macinato di manzo, il prosciutto che avrete tritato, il Grattugiato e la mozzarella tagliata a piccoli cubetti. Mescolate il tutto, quindi aggiungete le uova, aggiustate di sale e pepe  e impastate, aiutandovi con le mani, fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Riempite le melanzane con questo composto, quindi disponetele una accanto all’altra in una teglia leggermente oliata, cospargetele con un cucchiaio di olio l’una e infornate, in forno preriscaldato a 180°C, per circa 40 minuti. Una volta terminata la cottura, lasciatele riposare per un paio di minuti, quindi servite. Buon appetito!

 

 

 

Continue Reading

Spiedini di pesce

Buongiorno a tutti! Parto dal presupposto che oggi sono in partenza e che fino a sabato, anche se ci sono alcuni articoli in programma, non potrò rispondere ai vostri commenti, quindi non abbiatene a male per favore.

Ormai il caldo è diventato davvero insopportabile e io, quando le temperature sono così divento insofferente alla carne e a molti piatti, quindi spesso e volentieri mi “butto” sul pesce, leggero, sano e freschissimo. La ricetta che vi propongo oggi è davvero semplice e veloce; si tratta di spiedini di pesce, che voi potrete fare con i tipi di pesce e i molluschi che più preferite. Io in questo caso sono stata sul classico, con salmone, gamberi e rana pescatrice. Vediamo come realizzarli.

Tempo di preparazione: 10 minuti + 15 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 8 spiedini):

2 tranci di salmone (io ho usato il selvaggio) spessi circa 2 cm

1 trancio di rana pescatrice da cui ricaveremo 8 cubi

4 gamberoni

8 pomodori ciliegino

1/2 peperone diviso in 8 quadretti

1/2 bicchiere di vino

olio d’oliva q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

 

Procedimento:

Tagliate i pesci in modo da avere 8 pezzi di ognuno, lavateli insieme ai gamberoni e asciugateli molto bene. Lavate i pomodorini e i quadretti di peperone. Usando gli stecchi lunghi formate gli spiedini, alternando gli ingredienti.

Scaldate 2 cucchiai d’olio in un tegame abbastanza capiente da contenere gli spiedini, poneteli al suo interno e rosolateli lentamente da tutti i lati. Sfumate con il vino bianco, quindi, quando il vino si sarà assorbito, aggiustate di sale e pepe e servite. Buon appetito!

Continue Reading

Sfilacci di pollo in carpione di pomodoro

Ieri mi è presa la voglia di cose fritte ma non avevo voglia di pietanze troppo pesanti; volevo mangiare qualcosa di leggero e decisamente estivo. Mi è tornata in mente una ricetta il cui profumo sentivo già da bambina, quando era mia madre che preparava da mangiare; una ricetta semplice, della tradizione, che di tanto in tanto amo riproporre, una di quelle ricette che ti fanno venire il salivino solo a pensarci (avete presente quella strana sensazione che viene in bocca, con una attività smodata delle ghiandole salivarie? Ecco, quella!).

Si tratta del carpione, una ricetta presente in tutta Italia con vari nomi e in Piemonte, Lombardia e Liguria con questo. E’ un metodo nato per garantire la conservazione dei cibi, insaporendoli contemporaneamente con aromi e spezie.

In carpione solitamente vengono messe le carni, i pesci e le verdure, che vengono precedentemente fritte e poi coperte da uno strato di cipolle e aceto preparati separatamente.

Nel carpione piemontese l’ingrediente principe sono le cipolle, che vengono fatte imbiondire a fuoco lento nell’olio, a cui si aggiungerà aceto e, a seconda dei casi, vino bianco o acqua per alleggerire un po’ il sapore. Io, ho fatto una leggera variante a questa formula ormai collaudata, perchè ho provato ad usare l’aceto di pomodoro della Mutti, estremamente aromatico ma delicato, per “allungare” il carpione originale. Vediamo come.

 

Tempo di preparazione: 30 minuti

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

2 petti di pollo puliti e disossati

3 cipolle dolci (dorata o piattona o Tropea)

1 spicchio d’aglio

4 foglie di salvia

1 bicchiere di aceto di vino bianco

1/2 bicchiere di aceto di pomodori Mutti

4 cucchiai di farina

2 uova

pan grattato q.b.

sale q.b.

olio di oliva q.b.

 

Procedimento:

Tagliate i petti di pollo a listarelle regolari. Infarinate leggermente gli sfilacci di pollo, quindi passateli nell’uovo sbattuto e nel pan grattato. Friggete in abbondante olio e teneteli da parte.

In una ciotola affettate sottilmente le cipolle. Pelate lo spicchio d’aglio e togliete l’anima interna. Lavate ed asciugate bene le foglie di salvia.

Oliate un tegame e fate imbiondire lentamente le cipolle (attenzione, devono diventare trasparenti e non friggere) con l’aglio e le foglie di salvia. Quando le cipolle sono pronte, sfumate con l’aceto di vino, aspettate un paio di minuti e aggiungete l’aceto di pomodori. Lasciate evaporare per qualche minuto, quindi rovesciate il carpione sugli sfilacci di pollo. Lasciate raffreddare e gustate a temperatura ambiente. Potete conservare la carne così preparata per qualche giorno e assaporarla anche fredda di frigo. Buon appetito!

Continue Reading