Pain au chocolat

L’altro giorno, ormai sola a casa e in un momento di relax non sapevo come occupare il mio tempo…poi una telefonata della mamma che è in vacanza in Francia, ha risvegliato un’idea che da un po’ mi ronzava in testa; perchè non provare a fare i pain au chocolat? Lì per lì non ero molto convinta perchè tutti (si, si proprio TUTTI) i cuochi che conosco mi hanno detto che fare la sfoglia in casa è impossibile e che assolutamente non ne valeva la pena; poi, un po’ timorosa ma curiosa ho deciso di provare. Devo dire che il procedimento non è semplicissimo e soprattutto è lunghetto però ne vale la pena…il solo profumo che c’è per casa è a dir poco sublime.

Ora vediamo come fare, con il procedimento spiegato (spero in maniera comprensibile) passo a passo (se non ve la sentite di provare provate a chiedere al vostro pasticcere di fiducia se vi vende un panetto di pasta sfoglia già pronta, è un’ottima soluzione!).

Tempo di preparazione: 45 minuti + 6 ore di lievitazione + 20 minuti di cottura

Difficoltà: media

Ingredienti (per 4 pain au chocolat):

100 gr di farina 00

100 gr di farina manitoba
7 gr di lievito di birra
30 gr di zucchero
100 ml di latte
50 gr di burro freddo di frigorifero
60 gr di cioccolato fondente
un pizzico di sale
Procedimento:

Fate intiepidire il latte in un pentolino quindi sciogliete il lievito sbriciolato con mezzo cucchiaio di zucchero preso dal totale previsto e  con 2 cucchiai e mezzo di latte intiepidito.

Setacciate la farina, fate la fontana, versatevi al centro lo zucchero rimasto, il sale, il lievito sciolto e il latte rimanente, quindi impastate fino a che l’impasto diventerà omogeneo ed elastico. Formate una palla, incedetevi sopra un croce, ponetela in una ciotola infarinata, copritela con un telo umido e lasciate lievitare per due ore.  Riprendete l’impasto lievitato, lavorandolo energicamente per una decina di minuti, quindi fatelo nuovamente lievitare per altre due ore.

Terminata la lievitazione prendete la pasta e tiratela sulla spianatoia infarinata in un rettangolo alto circa 1/2 cm.

Prendete il burro, dividetelo in 3 parti, infarinate leggermente una di esse, ponetela tra due fogli di pellicola e tiratela velocemente con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo leggermente più piccolo di quello di pasta. Ponete il rettangolo di burro al centro della pasta.

Dividete idealmente in tre parti il vostro rettangolo, quindi piegate le due parti laterali su quella centrale. Sigillate bene i bordi e tirate nuovamente la pasta ad uno spessore di 1/2 cm. Ripetete l’operazione altre due volte con gli altri pezzi di burro.

Ponete il vostro “pacchetto” in un sacchetto per alimenti, chiudetelo e mettete in frigo, dove lascerete riposare per 1 ora. Passato questo tempo riprendete l’impasto, tiratelo in un rettangolo di circa 30×15 cm e dividetelo in quattro parti uguali.

Dividete il cioccolato fondente in quattro dosi uguali, distribuitele sul lato più corto di ogni rettangolo, quindi ripiegate i lembi per formare un saccottino.

Ponete i quattro pain au chocolat su una placca coperta da carta forno e lasciateli lievitare un’ora. Spennellateli con 1 tuorlo d’uovo sbattuto con un goccio di latte e infornateli, in forno preriscaldato a 200°, per 20 minuti.

Lasciateli riposare qualche minuto prima di gustarli. Buon appetito!

 

Piatto Easy Life Design
Continue Reading

Torta fondente al cioccolato

E’ vero, non è proprio la stagione per questo tipo di dolci ma nei giorni passati qui a Torino la temperatura è scesa parecchio e un dessert “corroborante” era davvero gradito, così, acceso il forno si è dato inizio ai lavori.

E’ una torta talmente cioccolatosa che nessuno può dire che non gli piaccia..dolce e amara al tempo stesso e con un cuore morbido e che si scioglie in bocca..assolutamente da provare, vista anche la semplicità di realizzazione!

Tempo di preparazione: 15 minuti + 15 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (per una tortiera di 24 cm di diametro):

250 gr di cioccolato fondente al 70%

70 gr di farina 00 di grano tenero Molino Chiavazza

4 uova

220 gr di zucchero semolato

250 gr di burro

 

Procedimento:

Imburrate la teglia a cerniera; tritate il cioccolato e fatelo sciogliere lentamente a bagnomaria, quindi versatelo in una ciotola e aggiungetevi la farina, lo zucchero, le uova e il burro ammorbidito a temperatura ambiente. Mescolate energicamente il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Versate il composto nella tortiera e ponete in forno preriscaldato a 180°C per 15 minuti. La temperatura ottimale di servizio prevede che il cuore della torta sia morbido e scioglievole ma vi assicuro che anche a torta fredda le sensazioni nel momento in cui si addenta sono molteplici! Buon appetito!

Continue Reading

>Arancia candita al cioccolato

>

Desiderate stupire amici e parenti con dei dolcetti fatti con le vostre mani? Si, proprio di quelli che solitamente si trovano in pasticceria, in quelle vetrinette in cui un goloso si siederebbe volentieri sbocconcellando un po’ di questo e un po’ di quello. Amate la frutta candita ma soprattutto il cioccolato? Allora questa è la ricetta per voi!
Difficoltà: Media
Tempo di preparazione: 2 ore + il riposo
Ingredienti (x circa 2 kg di scorzette):
10 arance non trattate
1 kg di cioccolato fondente
1 kg di zucchero
1 stecca di vaniglia
1 pezzo di cannella
acqua 4 lt
Procedimento:
Lavate molto bene le arance, quindi tagliate la calotta superiore e inferiore e dividetele in 4 spicchi, a cui toglierete la buccia, dividendola in 6 striscioline, avendo cura di non tagliarle troppo larghe poiché il rischio che restino amare e non si candiscano sarebbe alto. Meglio una strisciolina in più, insomma, che una in meno.
In una pentola capiente mettete 2 litri d’acqua e fatele prendere il bollore; a questo punto tuffatevi le scorze di arancia e, dalla ripresa del bollore, fatele cuocere per 2 minuti, quindi scolatele. Ripetete l’operazione per altre due volte, in modo da far perdere l’amaro alle scorzette.
Preparate un’altra pentola con l’acqua restante, lo zucchero, la stecca di vaniglia e il pezzo di cannella. Portate ad ebollizione facendo attenzione che lo zucchero si sciolga senza brunire, quindi tuffatevi le scorzette d’arancia. Abbassate il fuoco e fate cuocere per 1 ora e mezza. Scolate bene e mettete ad asciugare i canditi sulla carta da forno, disponendoli ben distanziati l’uno dall’altro; dovranno riposare per almeno 12 ore.
Quando i canditi siano pronti, spezzettate il cioccolato, mettetelo in una ciotola e scioglietelo a bagnomaria; una volta che il cioccolato sia tutto sciolto (dovrà raggiungere i 45°C), rovesciatelo su un piano di marmo freddo e spatolatelo fino a farlo raffreddare, portando gradualmente la temperatura a 27°C; raccoglietelo di nuovo e scaldatelo ancora qualche minuto, fino a raggiungere la temperatura di 31°C. Ora il cioccolato è pronto per essere utilizzato e lascerà una patina liscia e lucida sui canditi.
Immergete i canditi uno alla volta nel cioccolato fuso, quindi poneteli su una griglia o su carta forno ad asciugare; ecco pronti i nostri dolcetti! Buon appetito!
Continue Reading

>Molino Chiavazza e la panna cotta al caffè

>

Qualche giorno fa ho ricevuto il pacco della Molino Chiavazza, contenente tutti quei meravigliosi prodotti ma non sapevo decidermi, visto il caldo, su cosa realizzare perchè, si sa, accendere il forno in questo periodo e spararsi un colpo, più o meno è la stessa cosa…
Pensa e ripensa ho deciso di affidarmi al loro “preparato per Panna Cotta con Caramellato”, così da non morire con il forno acceso e da provare un prodotto che non conoscevo…devo dire che il risultato è stato strabiliante…bravo Molino Chiavazza!!

Difficoltà: Facile

Tempo di preparazione: 5 minuti + il riposo

Ingredienti (per 6 persone):

1 scatola di “preparato per Panna Cotta con Caramellato Molino Chiavazza
300 ml di latte
200 ml di panna
1 tazzina di caffè

Procedimento:

Fate bollire in un pentolino il latte e la panna. Togliete dal fuoco e aggiungete il contenuto della busta grande, mescolando bene in modo da ottenere una crema fluida e senza grumi.
Lasciate bollire per 2 minuti a fuoco moderato continuando a mescolare.
Versate il preparato in un contenitore da portata o in piccole ciotole e lasciate raffreddare. Tenete in frigorifero per almeno 4 o 5 ore. Decorate la superficie e servite.
Continue Reading

>Di bar e creme caffè…anzi, cioccocaffè!!

>

Qualche giorno fa, al bar, ho gustato l’ennesima crema caffè; quella fantastica mousse semifreddo che si scioglie in bocca e che con il caldo è così piacevole da assaporare…tutte le mie papille gustative fanno festa quando la assaporo…così mi sono chiesta se era fattibile riproporre qualcosa di simile anche in casa e mi sono messa a provare…ovviamente con qualche variante golosa…il risultato? E’ assolutamente fattibile preparare un’ottima crema caffè anche in casa e gustare un dessert strepitoso comodamente seduti sul divano in salotto….
Come fare? Ve lo spiego in un momento!!
Mousse al cioccocaffè
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 30 minuti + 4 ore di riposo
Ingredienti (x 4 persone):
160 gr di cioccolato fondente al 70%
100 gr di zucchero semolato
160 gr di panna da montare
2 cucchiai di caffè solubile in polvere
120 gr di burro
2 uova
Procedimento:
In un recipiente sciogliete a bagnomaria il cioccolato e il burro, quindi aggiungete il caffè solubile e lo zucchero e mescolate bene. Aggiungete i tuorli uno alla volta continuando a mescolare, quindi togliete dal bagnomaria e lasciate intiepidire. Nel frattempo, in due ciotole separate, montate a neve ferma la panna e gli albumi (in questi ultimi aggiungete un pizzico di sale così monteranno meglio).
Quando il composto si sarà intiepidito aggiungete a cucchiaiate la panna, mescolando dal basso verso l’alto lentamente e fino a che si sia amalgamata completamente. Ripetete lo stesso procedimento con gli albumi montati a neve.
Distribuite ora il composto in 4 coppette e ponetele in freezer per 4 ore; trasferitele nel frigorifero 10 minuti prima di servirle per far ammorbidire un pochino la mousse, quindi guarnite a piacere e servite. Buon appetito!

Con questa ricetta partecipo a 
Continue Reading