Crostata con crema agli amaretti e pere

Rieccomi, dopo qualche giorno di latitanza dovuto alle prove dei biscotti natalizi che mi hanno stra impegnata in questi giorni. Oggi vorrei parlarvi di una variante di una crostata che avevo realizzato tempo fa (la trovate qui). E’ una ricetta piuttosto tradizionale ma assai versatile che spesso ho adattato per le più svariate occasioni. In questo caso si trattava di realizzare uno dei dolci per la festa di compleanno di mia mamma e, visto che volevo fare una crostata ma lei non ama le marmellate, ho riutilizzato questa ricetta con alcune piccole varianti. La prima? Invece della gelatina per isolare il fondo di frolla ho usato il burro di cacao Venchi, una scoperta per me. Il risultato? Strepitoso! La torta è stata davvero un successone!! Ecco come l’ho realizzata con pochi, semplici ingradienti: Tempo di preparazione: 30 minuti + 30 minuti di riposo + 30 minuti di cottura Difficoltà: facile Ingredienti (per una tortiera da 26 cm di diametro):   Per la base di pasta frolla 1 uovo 100 gr. zucchero 100 gr burro 250 gr farina 50 gr farina di mandorle un pizzico di sale la scorza di un limone grattugiata   Per la crema all’amaretto 250 ml latte 50 gr zucchero 2 tuorli 30 gr farina 50 gr amaretti duri   Per la decorazione 3 pere Williams ben sode e succose 3 cucchiai di gelatina di albicocche o marmellata senza pezzi 1 monodose di burro di cacao Venchi

Procedimento:
Preparate la frolla impastando velocemente il burro freddo a pezzettini con gli altri ingredienti precedentemente miscelati. Raccogliete l’impasto in una palla e ponetela in frigo per 30 minuti.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera. Portate il latte ad ebollizione. In un pentolino a parte montate i tuorli con lo zucchero, quindi incorporate la farina e diluite il tutto unendo il latte a filo. Riportate sul fuoco e fate addensare continuando a mescolare poi lasciate raffreddare e unite gli amaretti sbriciolati finemente.
Tirate fuori l’impasto dal frigo e stendetelo col mattarello fino ad un’altezza di 4-5 mm. Ricoprite con il disco ottenuto la teglia, precedentemente imburrata e infarinata.
Bucherellate il fondo con una forchetta, ricopritelo con un foglio di carta da forno e riempirlo di fagioli secchi. Mettetelo a cuocere nella parte centrale del forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.
Sfornate la base e lasciatela raffreddare, poi eliminate i fagioli e la carta e ricoprite il fondo con il burro di cacao fatto sciogliere in un pentolino a fuoco basso. Attendete che solidifichi, ricoprite con la crema e su questa adagiate le pere tagliate a fette. Lucidate la superficie con la  gelatina. Buon appetito!
Continue Reading

Cannoli con crema ai marron glacè e pistacchi

Qui ormai incomincia ad arrivare la nebbia e le giornate si fanno sempre più buie e brumose, così al pomeriggio viene sempre voglia di qualcosa di sfizioso per coccolarci e scaldarci. Le alternative sono tante ma il mio personalissimo must per la stagione fredda è una bella tazza di cioccolata calda.

Alla fine ho avuto modo di unire l’utile al dilettevole quando la Antonelli mi ha proposto di creare una ricetta da poter associare ad una bella tazza di cioccolata calda. Ne hanno di mille tipi, aromatizzate per tutti i gusti e così ho deciso di accettare la sfida cercando di non creare un dolce classico ma con una punta salata per contrastare il dolce della cioccolata…ecco qui quello che ne è uscito:

Tempo di preparazione: 30 minuti + 20 minuti di cottura

Difficoltà: media-facile

Ingredienti (x 8 cannoli):

Per i cannoli

1 rotolo di pasta sfoglia (se volete farla voi trovate la ricetta qui)

1 uovo

Per il ripieno

200 gr di formaggio spalmabile neutro

150 gr di panna da montare

6 marron glacè

40 gr di pistacchi sgusciati

50 gr di zucchero semolato

 

Procedimento:

Prendete la pasta sfoglia e tagliate con la rotella liscia delle strisce larghe 2,5-3 cm di larghezza e di circa 30 cm di lunghezza. Sbattete l’uovo e spennellate metà della striscia di sfoglia (un larghezza) per tutta la sua lunghezza. A questo punto avvolgete la striscia sul cannello apposito per cannoncini sovrapponendo leggermente i vari giri di sfoglia e sfruttando l’uovo come collante. Premete la pasta alle due estremità per fissarla e spennellate la parte esterna dei nostri cannoli sempre con l’uovo. Infornate in forno preriscaldato a 200°C per 18-20 minuti.

Mentre i cannoli cuociono preparate la crema per la farcitura. In una ciotola capiente mettete il formaggio con lo zucchero e, con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, montate il composto fino a renderlo spumoso. In un’altra ciotola montate la panna, senza aggiungere zucchero, a neve molto ferma. Con l’aiuto di una spatola incorporate lentamente la panna alla spuma di formaggio e miscelate il tutto con lenti movimenti dal basso verso l’alto.

Tagliate a pezzetti i marron glacè e sbriciolate grossolanamente i pistacchi, quindi uniteli al composto pronto e amalgamate il tutto. Trasferite il composto in una sac a poche a cui taglierete la punta.

Una volta sfornati i cannoli, lasciateli raffreddare, quindi, con molta delicatezza, sfilateli dai cannelli e procedete alla farcitura con l’aiuto del sac a poche.

Personalmente ho abbinato questa ricetta al Cioccoloso all’amaretto. Trovo che sia un accostamento davvero azzeccato, vista la sfumatura particolare e decisa di questa cioccolata.

Non mi resta che augurare a tutti voi buona merenda!!

Continue Reading

Kol wa shkor

..ovvero “mangia e ringrazia”!

Si tratta di uno dei tanti dolciumi tipici della città di Damasco. Hanno un sapore così favoloso anche e soprattutto perchè i damasceni, diversamente dagli altri arabi o dai turchi, addolciscono questi prodotti solo leggermente, senza stroncarli con lo sciroppo di zucchero; rasenta la magia il modo in cui i pinoli restano attaccati, tanto che si possono servire le fette senza che ne cada nemmeno uno, eppure quando si mette in bocca tutto si scioglie ed esplodono favolosi sapori.

In questa ricetta tipica il nome è tutto un programma e quando la farete ne capirete il motivo.

Tempo di preparazione: 15 minuti + 30 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 8-10 porzioni):

3 confezioni di pasta sfoglia in fogli rettangolari

200 gr di pinoli

200 gr di burro chiarificato

50 gr di zucchero a grana grossa

1 cucchiaio di cannella appena macinata (io non l’ho utilizzata)

1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio

sciroppo di zucchero q.b.

 

Procedimento:


Stendete i fogli di pasta sfoglia e lasciateli riposare a temperatura ambiente per qualche minuto.

Dorate i pinoli nel burro chiarificato, facendo attenzione che non anneriscano (altrimenti diventeranno amari), quindi tritateli finemente, mescolateli con lo zucchero, la cannella e l’acqua di fiori d’arancio.

Ungete uno stampo da forno e stendetevi al suo interno uno strato di pasta sfoglia, con un leggero eccesso ai bordi, quindi distribuitevi con cura metà della massa di pinoli e zucchero  e spalmetela in modo uniforme; stendetevi sopra il secondo foglio di pasta sfoglia, poi fate un altro strato con la massa di pinoli e zucchero e coprite con un ultimo strato di pasta sfoglia. Premete leggermente con le mani.

Con un coltello affilato incidete rombi o rettangoli sulla superficie, in modo che il burro e lo sciroppo possano penetrare negli strati inferiori e che sia più facile tagliare la torta.

Ungete la superficie in modo uniforma con un po’ di burro e fate cuocere la torta in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti. Una volta terminata la cottura, toglietela dal forno e lasciatela raffreddare un po’, quindi versateci sopra lo sciroppo di zucchero, fino a che la pasta non lo assorbe più. Decorate la superficie con i pinoli tritati e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente.

Questa torta è più buona se mangiata tiepida. Dato il suo elevato contenuto di zucchero si può conservare per alcuni giorni a temperatura ambiente, avendo la cura di tenerla coperta. Buon appetito!

 

Qui di seguito la ricetta per preparare lo sciroppo di zucchero necessario per la torta:

Tempo di preparazione: 20 minuti

Difficoltà: facile

Ingredienti:

500 gr di zucchero

300 ml di acqua

1 limone

2 cucchiaini di acqua di fiori d’arancio

 

Procedimento:

 

Fate sciogliere lo zucchero nell’acqua a fuoco lento, mescolando di continuo e schiumando se necessario. Aggiungete il succo di limone usando un colino e lasciate cuocere per altri 10 minuti, fino ad ottenere una consistenza simile a quella del miele liquido. Fate raffreddare lo sciroppo, quindi aggiungete l’acqua di fiori d’arancio, mescolate bene e lasciate raffreddare completamente.

Continue Reading

Torta soffice alla Nutella

Qualcuno ricorderà sicuramente le perplessità che avevo un po’ di tempo fa riguardo una torta con aggiunta di Nutella. La mia idea era di creare una torta soffice, di quelle ottime per la colazione e al suo interno inserire della Nutella, in modo che rimanesse morbida e non si agglomerasse con l’impasto. Dopo alcuni scambi di opinione e una brevissima realizzazione, ecco il risultato:

Tempo di preparazione: 15 minuti + 40 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x una tortiera diametro 26 cm):

200 gr di zucchero semolato

3 uova

1 vasetto di yogurt

70 gr di olio di oliva

200 gr di farina 00

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

4 cucchiaiate abbondanti di Nutella

la scorza di 1 limone grattugiato

 

Procedimento:

 

In una grande ciotola ponete lo zucchero semolato, la scorza di limone grattugiata, le uova, lo yogurt, l’olio, la farina, il sale e il lievito, quindi con un cucchiaio di legno o con un frullino elettrico miscelate tutto fino a che il composto sarà amalgamato e liscio. Imburrate e infarinate una tortiera a cerniera del diametro di 26 cm, quindi rovesciatevi il composto. A questo punto, con l’aiuto di un cucchiaio lasciate cadere a filo la Nutella sull’impasto (se necessario scaldate leggermente la Nutella a bagnomaria per renderla leggermente più fluida) e, con l’aiuto di una forchetta distribuitela casualmente, in modo da variegare la torta (attenzione a non toccare il fondo della tortiera con la forchetta!).

Ponete la tortiera in forno preriscaldato a 180°C e fate cuocere per 40 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire. Buon appetito!

 

 

 

 

Continue Reading

Clafoutis di pesche e amaretti

Ieri aprendo il frigo ho notato che avevo diverse pesche avanti con la maturazione, ancora sode ma che difficilmente sarei riuscita a consumare prima che andassero a male, così ho cominciato a pensare cosa potevo farci. Non avevo voglia di preparazioni lunghe e laboriose, volevo fare qualcosa di veloce che mi permettesse di dedicarmi ad altro durante la giornata, così mi è venuto in mente che un clafoutis sarebbe stato un ottima soluzione. Veloce, facile, poco impegnativo e ottimo..aveva tutte le caratteristiche che cercavo. Ecco il risultato:

Tempo di preparazione: 20 minuti + 45 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (per 6 persone):

1 kg di pesche

100 gr di zucchero

20 gr di burro

80 gr di farina

2 uova intere + 2 tuorli

1/4 di lt di latte

1 bustina di vanillina

1/2 limone (il succo)

6 amaretti

2 cucchiai di liquore all’amaretto

 

Procedimento:

Lavate le pesche, immergetele per 1 minuto in acqua bollente, quindi immediatamente in acqua fredda e privatele della buccia. Dividetele a metà, eliminate il nocciolo e tagliatele a fette piuttosto spesse (da ogni metà io ricavo 6 fette), quindi ponetele in una ciotola e spruzzatele con il succo di limone.

In un’altra ciotola lavorate le uova con lo zucchero e il liquore. Continuando a sbattere il composto aggiungete la farina, gli amaretti sbriciolati e la vanillina. Quando il composto sarà omogeneo aggiungete il latte a filo e lavorate energicamente per non creare grumi.

Imburrate ede infarinate la tortiera, quindi scolate le pesche e distribuitele in strati al suo interno. Versate la pastella prepcedentemente preparata sulle pesche, quindi infornate, in forno preriscaldato a 180°C, per 45 minuti. Lasciate raffreddare e spolverate con zucchero a velo. Buon appetito!

Continue Reading