>Tabbouleh alla frutta

>

Viene venduto sotto diversi nomi (bulgar, burghul, pourgouri) e si prepara facendo bollire i chicchi di grano fino a quando scoppiano. A questo punto il grano viene fatto seccare e, per le preparazioni successive, deve solo essere reidratato, ponendolo in acqua e facendolo cuocere. Non bisogna confonderlo con il grano spezzato, che invece non è precotto.
Diverse sono le varianti per la preparazione di questa pietanza di origine levantina; la maggior parte sono salate e sono ricette freschissime, dove il prezzemolo e la menta, tritati molto finemente, la fanno da padroni.

In questa versione il nostro piatto sarà invece “dolce”; una fresca macedonia di ananas e fragole profumata di menta.

 

Ingredienti (x 6 persone):

 

75 gr di bulgur

300 gr di fragole tagliate a dadini

100 gr di ananas fresco a dadini


Per lo sciroppo:

 

75 gr di zucchero

1 cucchiaino di sciroppo di menta

2 foglioline di menta

il succo di 2 lime

150 ml di acqua

 

Procedimento:

 

Mettete il bulgur in un setaccio e sciaquatelo bene, quindi versatelo in una ciotola. Copritelo con acqua bollente e lasciatelo a bagno per circa 30 minuti, in modo da reidratarlo. Scolatelo e asciugatelo, quindi versatelo in una ciotola capiente, unite la frutta e mescolate il tutto delicatamente. Tenete da parte.

Per preparare lo sciroppo, mettete lo zucchero e l’acqua bollente in un pentolino, ponete sul gas a fiamma moderata e mescolate fino a che lo zucchero sia completamente sciolto, quindi fate raffreddare.

Una volta che lo sciroppo sia raffreddato, unite la menta insieme al succo di lime e alla scorza grattugiata. Versate tutto sul bulgur con la frutta e mescolate bene. Coprite e fate raffreddare in frigorifero per 1 ora. Distribuite le foglie di menta intere sul tabbouleh e servite.

Buon appetito!

Continue Reading

>Cous cous "Sicilia"

>Con l’arrivo del caldo abbiamo tutti voglia di piatti freschi ma saporiti e spesso si cade nelle solite 3 o 4 preparazioni ormai super collaudate, certo ottime, ma che noia! Ecco un’idea che può funzionare sia per un buffet, sia, in porzioni maggiorate, come antipasto o piatto unico quando il caldo si fa insopportabile…

Ingredienti (x 6 bicchierini o 2 piatti “normali”):


100 gr di cous cous precotto
1 arancia
3 filetti di acciughe sott’olio
5 mandole pelate
finocchietto o prezzemolo tritato fresco q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
olio q.b.

Procedimento:

Cuocere il cous cous come indicato sulla confezione. Pelare a vivo l’arancia, ricavare i filetti ed estrarre il succo dallo scarto, quindi filtrarlo e tenere tutto da parte.

Tritare grossolanamente le mandorle; tritare finemente le acciughe.

Condire il cous cous con sale, pepe, olio e succo d’arancia.

Servire in un bicchiere o in una ciotolina alternando il cous cous, i filetti di arancia e le acciughe. Finire con del finocchietto o del prezzemolo tritato.

Continue Reading

>Asparagi, uova e parmigiano

>

Ancora una ricetta utile per un buffet, realizzabile sia in mono porzione che in quantità standard per un piatto classico. E’ una leggera rivisitazione del classicissimo piatto della cucina italiana che prevede l’accostamento di tre dei sapori più tipici di questa stagione.
Ingredienti (x 4 persone):
8 asparagi grandi
4 uova di quaglia
50 gr di parmigiano
200 ml di panna
qualche goccia di aceto bianco
3 cucchiaini di amido di mais
2 noci di burro
Procedimento: 
Lavate le uova di quaglia e immergetele in acqua fredda. Ponetele sul fuoco e portate ad ebollizione. Passati 4 minuti dall’ebollizione, raffreddatele immediatamente in acqua fredda corrente. Sgusciatele e tenetele da parte.
Lavate gli asparagi e buttateli in acqua salata bollente per circa 3 minuti, quindi raffreddateli in acqua e ghiaccio per mantenere vivo il colore e fermare la cottura. Scolateli su carta assorbente e asciugateli.
In una casseruola fate sciogliere una noce di burro. Aggiungete il parmigiano grattugiato e subito dopo la panna. Una volta sciolto perfettamente il parmigiano legate la fonduta con amido di mais sciolto in poca acqua fredda. Acidulate con qualche goccia di aceto bianco.
Tagliate a rondelle gli asparagi, tenendo intere le punte. Spadellateli in padella con una noce di burro e aggiustate di sapidità. 
Componete il piatto alternando la founduta, gli asparagi saltati e le uova di quaglia tagliate a metà.
Continue Reading

>La "panzanella" croccante con gamberi al vapore

>

Torniamo a parlare di finger food con un piatto che può, a piacere, essere realizzato anche a porzioni “normali” per un pranzo con gli amici.
Un piatto creato con contrasti piacevoli, sia di colore, che di sapore e consistenza..un piatto veloce e facile da realizzare di sicuro successo ora che il caldo inizia a farsi sentire.
Ingredienti (x 4 persone):
160 gr di pane toscano raffermo
80 gr di cetriolo fresco
80 gr di pomodoro fresco
50 gr di cipollotto fresco
60 gr di cuori di lattuga
60 gr di guanciale di maiale stagionato in un pazzo unico
60 gr di guanciale di maiale tagliato a fette sottili
100 gr di olio extra vergine di oliva
20 gamberi
sale q.b.
pepe q.b. aceto di vino q.b.
Procedimento:
Private il pane della crosta e tagliatelo a cubetti, tagliate a cubetti il guanciale.
Private il cetriolo e i pomodori dei semi e tagliateli a cubetti; mondate i cipollotti e tritate a coltello, tagliate a julienne i cuori di lattuga.
Rosolate in una padella ben calda il guanciale a cubetti, quindi unitevi il pane e fate andare il tutto per qualche minuto, mescolando continuamente, fino a raggiungere un  adeguato livello di croccantezza. Ponete le fette sottili d guanciale in una padella e fatele rosolare fino a che diventano croccanti (attenzione a non bruciarle!).
Pulite ed eviscerate i gamberi, quindi fateli cuocere a vapore.
Mescolate i cetrioli con la lattuga, il cipollotto e i pomodori e condite con sale, pepe, aceto e olio di oliva, quindi aggiungete i cubetti di pane e guanciale, i gamberi e decorate con una strisciolina di bacon croccante.
Buon appetito!!

Con questa ricetta partecipo a:

Continue Reading