Una torta salata per svuotare il frigo!

Chi di noi non arriva a fine della settimana con il frigo pieno di ogni cosa possibile e immaginabile alzi la mano! Tutta una serie di avanzi di vario tipo..pezzi di formaggio, qualche fetta di prosciutto, mezza vaschetta di ricotta, un rotolo di pasta sfoglia prossimo alla scadenza e via dicendo la fanno da padroni sui ripiani  dei nostri frigoriferi in qualche momento del mese; sistematicamente, proprio in quei giorni, quando andiamo avanti ad avanzi, con la speranza di ripulire il frigo  a fondo appena terminati gli avanzini, arriva la telefonata degli amici che ci chiedono se possono venire a cena..loro ovviamente portano il vino…e noi? Panico…ordino una pizza, no, meglio il cinese da asporto che fa quegli involtini primavera tanto buoni…poi l’illuminazione…perchè non sfruttare gli avanzi? Ecco una torta salata che sfrutta proprio gli avanzi del mio frigo ma che può anche essere realizzata con una spesa irrisoria…un vero salva-serata insomma….

Tempo di preparazione: 10 minuti + 40 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 6-8 persone):

1 disco di pasta sfoglia pronta

1 vaschetta di ricotta da 250 gr.

200 gr di prosciutto cotto

50 gr di parmigiano reggiano grattugiato

150 gr di scamorza affumicata

2 zucchine

1 uovo + 1 tuorlo

sale q.b.

pepe q.b.

olio d’oliva q.b.

 

Procedimento:

Srotolate la pasta sfoglia e lasciatela riposare. Nel frattempo preparate la farcia.

Tagliate le zucchine a rondelle spesse circa 3 mm, quindi fatele rosolare velocemente in una padella con pochissimo olio, fino a che saranno dorate.

Con un mixer tritate il prosciutto cotto in maniera grossolana, trasferitelo in una ciotola capiente, aggiungetevi la ricotta, l’uovo intero, il parmigiano e mescolate energicamente, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo; aggiustate di sale e pepe, aggiungete le zucchine, mescolate nuovamente e tenete da parte.

Tagliate la scamorza a fette sottili e mettetela da parte. Riprendete il disco di sfoglia, ponetelo con la carta forno in una tortiera di diametro di 24 cm, bucherellate il fondo con una forchetta, quindi rovesciatevi la farcia, distribuendola in maniera omogenea con l’aiuto del dorso di un cucchiaio. Sopra la farcia adagiate le fette di scamorza, quindi con il tuorlo rimasto spennellate il bordo di sfoglia e infornate in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti. Servite tiepida. Buon appetito!

Continue Reading

Peperoni nani ripieni

Oggi parliamo di peperoni molto simili al classico quadrato ma in miniatura. Farciti e poi fatti al forno sono qualcosa di eccezionale, il risultato è davvero sorprendente. Ottimo antipasto, aumentando le dosi può diventare un favoloso piatto unico!

Tempo di preparazione: 15 minuti + 20 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

12 peperoni “nano quarantino d’Asti”

250 gr di macinato misto di maiale, tacchino e pollo

1 fetta di mortadella spessa 3 mm

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 uovo

sale q.b.

pepe q.b.

olio d’oliva q.b.

 

Procedimento:

Lavate accuratamente i peperoni sotto acqua corrente, quindi, con un coltello affilato tagliateli a circa 3 mm dal picciolo ed eliminate tutti i semi presenti al loro interno. Tamponateli con carta da cucina per assorbire l’acqua in eccesso e teneteli da parte.

Preparate l’impasto del ripieno ponendo in una ciotola il misto di carni tritate, la mortadella, anch’essa tritata, il parmigiano e l’uovo e lavorate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiustate di sale e pepe e mescolate ancora, quindi riempite i peperoni con l’impasto ottenuto, poneteli in una pirofila oleata e conditeli con un filo d’olio.

Infornate in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti. Servite ben caldi. Buon appetito!

Continue Reading

Insalata di riso saporita

Il cielo è di un azzurro quasi abbacinante oggi, una meraviglia, se non fosse per gli inconvenienti della stagione. Il caldo si sa, in questi giorni la fa da padrone, quindi l’appetito è ai minimi storici e così la voglia di accendere forno e gas; e allora cosa mangiare? L’ideale è qualcosa di fresco, un pasto completo che soddisfi la voglia di cose buone, ma con un occhio alla linea, così da non appesantirci troppo in previsione dei week end al mare. E cosa è meglio di un’insalata di riso per riunire tutte queste caratteristiche? Ce ne sono decine di varietà, condite in mille modi, con sapori che possono essere molto vari, a seconda degli ingredienti che ci si inseriscono. Io oggi ve ne propongo una versione un po’ particolare, non perchè sia realizzata con chissà cosa ma semplicemente perchè i semplici ingredienti inseriti, quando si fondono in bocca lasciano un sapore molto piacevole al palato; in più il riso che ho deciso di utilizzare è molto particolare, non tanto come varietà, quanto perchè la Cooperativa La Pila lo coltiva in acque sorgive e lo controlla dal seme fino all’impacchettamento; in più è un prodotto con filiera controllata e garantita (e vi assicuro che al giorno d’oggi non è cosa da poco)…e allora, che dite? La proviamo? E voi, come la fate? Avete una ricetta del cuore o un riso speciale? Ma mi raccomando, scegliete bene il riso che volete utilizzare…non sono tutti uguali e la varietà presenti sul mercato non hanno la stessa resa per qualsiasi ricetta!

Tempo di preparazione: 15 minuti

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

350 gr di Riso Arborio La Pila

4 zucchine piccole

1 pomodoro maturo ma sodo

1 barattolo di Misto Funghi alla Boscaiola Saclà

8 Pomodori Sole ed Erbe Fini Saclà

10 cetriolini sott’aceto

1 confezione di Olive verdi snocciolate Saclà

4 Fettine Light In.Al.Pi

8 wurstel di pollo

1 limone (succo)

sale q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

 

Procedimento:

Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e portate ad ebollizione, quindi buttate il riso e fatelo cuocere per circa 13 minuti. Nel frattempo preparate tutti gli altri ingredienti. Lavate le zucchine e tagliatele a dadini, eliminando la parte dei semi.

Lavate il pomodoro e tagliatelo a cubetti, eliminando i semi. Tagliate a striscioline i pomodori secchi, a quadretti le sottilette e a rondelle i wurstel e i cetriolini. Sgocciolate le olive dal loro liquido. Ponete tutti gli ingredienti, tranne le zucchine in una ciotola abbastanza capiente da contenere anche il riso.

A un paio di minuti dalla fine della cottura del riso, aggiungete le zucchine nella pentola. Terminata la cottura, scolate bene riso e zucchine e sciacquatele sotto l’acqua fredda per raffreddare tutto e fermare la cottura, quindi unite a tutti gli altri ingredienti. Mescolate bene, quindi salate, aggiungete il succo di limone e un filo d’olio extravergine d’oliva. Mescolate nuovamente, in modo da distribuire bene il condimento e servite. Buon appetito!

Continue Reading

Parmigiana di melanzane light

Chi non ha mai desiderato di mangiare un’ottima parmigiana di melanzane ma ha dovuto rinunciare perchè a dieta? Credo più o meno tutti…l’altro giorno una conoscente mi ha chiesto come ovviare a questo problema, così ho fatto un po’ di prove e alla fine il risultato è stato soddisfacente, anche se leggermente diverso dalla classica ricetta.

Il trucco? Non friggere le melanzane e usare formaggi light al posto della treccia..il risultato non cambia tantissimo e il sapore è comunque più che buono. Come fare? Così:

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione: circa 1 ora e 30 minuti + il riposo

Ingredienti (x 6 persone):

1,5 kg di melanzane viola

1 kg di pomodori san marzano

500 gr di primosale

qualche foglia di basilico

sale grosso q.b.

sale fino q.b.

pepe q.b.

olio d’oliva q.b.

Procedimento:

Tagliate a fette di circa 1 cm di spessore le melanzane lavate e mettetele a strati in uno scolapasta alternando con del sale grosso. Appoggiatevi  sopra un piatto con un peso e lasciatele la notte a perdere l’amaro. La mattina successiva sciacquatele e strizzatele bene e poi mettetele nel forno a 190° sulla griglia per circa dieci, quindici minuti (se preferite potete grigliarle anche in una bistecchiera) fino  ache si saranno ammorbidite senza scurirsi.

Lavate i pomodori, incidete una piccola croce sulla pelle, quindi tuffateli in acqua bollente per un paio di minuti, scolateli e tuffateli in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio, quindi passateli nel passaverdure. Scaldate in una padella un filo d’olio, quindi aggiungete la polpa di pomodoro e le foglie di basilico. Fate cuocere per 20 minuti facendo attenzione che non asciughi troppo.

Affettate molto sottilmente il primosale.

In una teglia mettete un mestolo di pomodoro poi cominciate ad alternare strati di melanzane,primosale e salsa di pomodoro. Finite con uno strato di sugo e qualche listarella sottile di primosale (oppure una spolverata di parmigiano grattugiato).

Infornate, in forno preriscaldato a 200°C, per circa 45 minuti e comunque fino a che non si sarà formata una bella crosticina sulla superficie della parmigiana. Lasciate riposare qualche minuto, quindi servite. Buon appetito!

Continue Reading

>Fresco e gustoso farro…

>

Estate, sole, caldo e soprattutto voglia di cucinare ai minimi storici; come arrangiarsi per la cena? Questa la domandona che mi sono posta proprio ieri, quando l’umidità a Torino era insopportabile e la mia voglia di stare ai fornelli veramente minima. Pensa, ripensa e rimugina ho optato per una freschissima insalata di cereali che mangiata fredda è un’ottima soluzione sia a livello di gusto che di equilibri nutrizionali.
Però, ovviamente, non la solita insalata carica di sottaceti; una cosa un po’ più studiata, con una serie di accostamenti che possono sembrare banali ma che si fondono perfettamente…parola di padre buongustaio, che l’ha spazzolata tra un intercalare di “mmmm” e “che buona!”…provare per credere!
Chiaramente non esistono dosi precise; tutto va miscelato secondo gusto, quindi ecco la lista della spesa:
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 20 minuti
Ingredienti:
Pomodoro cuore di bue (o se preferite ciliegini)
Filetti di acciuga sott’olio
Olive verdi
Cipolline in agrodolce
Capperi sott’aceto
Semi di zucca decorticati biologici Melandri Gaudenzio
Sale
Pepe
Olio
Limone
Procedimento:
Fate bollire il farro perlato in abbondante acqua salata per 20 minuti. Nel frattempo, tagliate i pomodori, privateli dei semi e lasciateli sgocciolare per qualche minuti in uno scolapasta; tagliate i filetti di acciuga a pezzetti molto piccoli e miscelateli, in una ciotola capiente, con tutti gli altri ingredienti; aggiungete quindi i pomodori tagliati a pezzetti.
Passati i 20 minuti, scolate il farro e lasciatelo sotto il getto di acqua fredda per qualche minuto, mescolando, per fermare la cottura. Mescolatelo con gli altri ingredienti, dopo averlo sgocciolato bene, condite con sale, un po’ di succo di limone e olio extra vergine di oliva, quindi servite. Buon appetito!
Continue Reading