>Tartufi di cioccolato fondente al lime e miele

>

Lunga assenza lo so…mea culpa…seguire il blog è sempre più complicato con il lavoro ma non mollo e appena ho 5 minuti liberi ricompaio per scrivere qualche riga….oggi parliamo di piccola pasticceria e più precisamente di tartufi al cioccolato..una meraviglia che si scioglie in bocca e che lascia una sensazione magnifica al palato e sulla lingua…meglio di qualsiasi antidepressivo!!

Ingredienti (x circa 50 pezzi):

440 gr di cioccolato fondente al 60/70%
325 ml di panna
95 gr di burro
50 gr di miele d’acacia
3 cucchiai di succo di lime
scorza grattugiata di 1 lime
Per la copertura:
scorza di 1/2 lime grattugiata fine
120 gr di zucchero semolato
120 gr di cacao in polvere
Procedimento:
Preparate la copertura un giorno prima di servirvene. Unite la scorza di lime allo zucchero e strofinate il composto tra i palmi delle mani, lasciandolo cadere in uno strato sottile su una placca da forno antiaderente. Lasciatelo asciugare tutta la notte a temperatura ambiente.
Il giorno dopo spezzettate il burro, ponetelo in una ciotola e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente. Spezzettate il cioccolato con un coltello e mettetelo in una ciotola capiente.
In una casseruola portate a bollore la panna e unite la buccia del lime grattugiata finemente. Allontanate dal fuoco, coprite e lasciate in infusione per 10 minuti. Rimettete la casseruola sul fuoco e allontanatela non appena il composto inizia nuovamente a bollire.
Versate il lime e il miele in un altro pentolino e riscaldate senza portare a bollore.
Versate sul cioccolato metà della panna caldissima, mescolando continuamente a partire dal centro, sempre nello stesso senso, con movimenti circolari sempre più ampi. Aggiungete il resto della panna, sempre mescolando e infine unite il succo di lime e il composto di miele.
Quando la ganache è liscia, incorporatevi poco per volta i pezzetti di burro, mescolando delicatamente. Fate raffreddare almeno 30 minuti, fino a quando la ganache si è addensata.
Mescolate delicatamente la crema prima di metterla in un sac a poche con bocchetta liscia. Sulla placca da forno foderata di apposita carta formate delle palline che farete raffreddare almeno per 2 ore.
Mescolate il cacao in polvere allo zucchero aromatizzato al lime assicurandovi che quest’ultimo sia perfettamente asciutto. Con una forchetta, fate rotolare le palline di ganache nel cacao, trasferendole poi in un setaccio per eliminare il cacao in eccesso. Conservate i tartufi in un contenitore con chiusura ermetica.
Continue Reading

>Rose del deserto

>

Anni fa le mangiai a colazione in un albergo sulla riviera romagnola e me ne innamorai al punto da farmi dare la ricetta dal proprietario che di buon grado accettò, facendomi tornare a Torino con un elenco di ingredienti ma senza procedimento esecutivo; qualche giorno fa mi è tornata la voglia di sentire quei sapori e finalmente ieri ho ritrovato quel foglio in mezzo a tanti altri…questo il risultato….
Ingredienti:

500 gr di farina

300 gr di burro ammorbidito
300 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio di fecola di patate
3 uova
150 gr uva sultanina ammollata
cornflakes q.b.
Procedimento:
Amalgamate con le fruste elettriche zucchero, uova, burro, farina, fecola e lievito fino ad ottenere un composto molto denso, spumoso e appiccicoso; unite al composto l’uva sultanina.
Aiutandovi con due cucchiaini da the prendete una noce di pastella, deponetela in una ciotola colma di cornflakes e fatevela saltare fino a ricoprirle completamente.
Deponete le palline in una leccarda coperta con carta da forno, disponendole ben distanziate su più file, quindi infornate per 15 minuti in forno preriscaldato a 170°C. Lasciate raffreddare bene, poi cospargete di zucchero a velo.
Continue Reading

>Meringhe e meringata!

 

Oggi ho deciso di mettermi a fare le meringhe (sono una folle, lo so..) e magari un paio di dischi (sempre di meringa) per una bella torta, così, armata di chiare, zucchero, cioccolato e panna mi sono messa al lavoro….

Ingredienti (per circa 50 pezzi):

330 gr di zucchero a velo

3 albumi (circa 110 gr.)
un pizzico di sale
Preparazione:

Mescolare lo zucchero con la presa di sale. Utilizzando una frusta elettrica, montare a neve fermissima gli albumi con metà dello zucchero, aggiungendo poco per volta il restante. Un segreto per montare alla perfezione gli albumi è dividerli bene dai tuorli (io uso gli albumi pastorizzati che si trovano già in bottiglia o cartoccio) ed utilizzare strumenti ben puliti, in modo che non ci siano residui di alcun genere ne untuosità; inoltre è consigliabile utilizzare una ciotola di vetro ben pulita ed asciutta, piuttosto che una in plastica.
Alla fine della lavorazione, il composto dovrà risultare brillante e ben fermo, in modo che, capovolgendo la ciotola, non si stacchi dal fondo.

Foderare la placca con un foglio di carta  da forno; porre gli albumi così montati in un sac a poche con punta a stella e fare tante piccole meringhe della dimensione che si preferisce (l’ideale è di circa 3 cm di diametro per circa 2 di altezza). Se non si possiede il sac a poche si possono usare due cucchiai, avendo l’accortezza di fare mucchietti più possibile regolari.

Cuocere in forno preriscaldato a 100° per circa 1 ora (la prima volta è bene controllare perché ogni forno è una cosa a se stante e cuoce in maniera diversa dagli altri; la meringa deve asciugare e non deve colorirsi troppo). Al termine lasciare raffreddare le meringhe in forno tenuto aperto, in modo da farle asciugare bene anche dentro.
Continue Reading