Cavoletti di Bruxelles con pancetta e castagne

Con estrema fatica sono di nuovo riuscita a ritagliarmi un angolino di tempo per dedicarmi  al blog e a tutti voi che mi seguite. E questa volta siamo detox..si però detox con gusto!

I cavoletti di Bruxelles, lo spauracchio di tanti; una verdura prettamente invernale che pochi apprezzano per il suo gusto intenso e che per questo viene troppo spesso lasciata da parte sulle nostre tavole.

Lasciamo perdere tutte le implicazioni salutistiche (sono poco calorici, ricchi di sali minerali e hanno un potere antiossidante) e pensiamo al gusto. Sono cavoli a tutti gli effetti e quindi non sempre apprezzati, ma allora perchè non renderli più gustosi con l’aggiunta di qualche ingrediente goloso? Ecco un esempio di come prepararli:

Tempo di preparazione: 10 minuti + 10 minuti di cottura

Difficoltà: facile

Ingredienti (x 4 persone):

400 gr di cavoletti di Bruxelles

100 gr di pancetta dolce

100 gr di castagne bollite

1 limone

olio d’oliva q.b.

sale marino q.b.

pepe nero q.b.

 

Procedimento:

Eliminate le foglie esterne dei cavoletti, quindi eliminate la base, tagliateli a metà e lavateli accuratamente sotto acqua corrente. In una pentola capiente portate ad ebollizione dell’acqua, quindi aggiungete la verdura e sbollentate per circa 5 minuti quindi scolate accuratamente.

Nel frattempo, in una padella capiente, scaldate 2-3 cucchiai di olio d’oliva, quindi aggiungetevi i cavolini e fate rosolare per circa 3 minuti. Aggiungete a questo punto la pancetta e lasciate rosolare ancora. Sbriciolate le castagne grossolanamente e aggiungetele a cavoletti e pancetta. Fate saltare per miscelare bene gli ingredienti, poi grattugiatevi un po’ di scorza di limone e spremetene il succo. Trasferite in un piatto di portata caldo e servite. Buon appetito!

Continue Reading

>Insalata un po’ italiana e un po’ greca

>

Non so a voi, ma a me in questo periodo vien voglia di brucare come le capre…sarà il caldo che avanza, saranno le mille varietà di insalatine che incominciano a trovarsi sui banchi di mercati e verdurieri, sarà che io adoro la verdura, cotta o cruda ma soprattutto cruda…così mi è venuta in mente l’insalata greca, con quei sapori così particolari…piccolo particolare..non digerisco i cetrioli, quindi ho cercato una valida alternativa senza rinunciare al sapore!
Così ecco qui un’idea per risolvere un pranzo al volo..leggero e stuzzicante…ovviamente evitate di chiedere le dosi precise…come per ogni insalata si va a gusto, aumentando o diminuendo le quantità a seconda di come ci siamo svegliati!
Ingredienti:
Insalatina mista (sono perfetti quei mix che troviamo al mercato…tenerissimi)
Pomodori
Olive nere e verdi (magari snocciolate)
Formaggio Feta (non esagerate..il gusto è particolare e tende a sovrastare gli altri sapori..)
Aceto balsamico di Modena q.b.
Sale q.b.
Olio q.b.


Preparazione:
Non serve nemmeno spiegare…tagliate i pomodori, spezzettate la Feta con le dita, rompete le foglie di insalata più grosse, miscelate il tutto, condite e buon appetito!!
Continue Reading

>Peperonata alla moda del Piemonte

>

Oggi posto un piatto che in tutta Italia viene preparato, ma con alcune piccole differenze che ne caratterizzano la provenienza. La peperonata! A chi non piacciono i peperoni? Ok, lo ammetto…fino a un annetto fa non potevo nemmeno sentirne l’odore, ma adesso li apprezzo anche io! Quindi oggi, ricetta tipica!!

Ingredienti:

1 kg di peperoni (se di Carmagnola meglio ancora)
2 acciughe salate
2 cipolle
5 foglie di basilico tritate
4 pomodori maturi (privati di pelle, semi e acqua di vegetazione)
un ciuffetto di aghi di rosmarino tritati
2 spicchi d’aglio sbucciati (da togliere)
3 cucchiai di olio di oliva
20 gr di burro
sale q.b.

Preparazione:

Nettate i peperoni, privandoli del torsolo centrale, dei semi e delle coste bianche, quindi tagliateli a listarelle.
Dissalate le acciughe sotto un getto d’acqua, quindi sfilettatele.
Tritate le cipolle con il basilico, il rosmarino e le acciughe.
In una casseruola (preferibile se di terracotta ma non indispensabile) scaldate insieme burro e olio, poi calate il trito di cipolla e acciughe, profumando con gli spicchi d’aglio. Dopo qualche minuto unite le listarelle di peperoni, mescolate e lasciate cucinare adagio. Quando il tutto si sarà ammorbidito, calate la polpa dei pomodori, sminuzzata con le dita; regolate di sale e terminate la cottura, mescolando spesso e aggiungendo, se necessario un mestolo di brodo vegetale per tirare la cottura.
Asportate gli spicchi d’aglio e servite la peperonata, calda o tiepida.

Continue Reading